Dopo la tappa di Imola comanda Lance Stroll

Dopo la tappa di Imola comanda Lance Stroll

Sul tracciato sulle rive del Santerno ha centrato due vittorie, portando via la leadership ad Andrea Russo

La tappa di Imola ha lanciato Lance Stroll (Prema Power Team) in testa alla classifica dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth. Con due vittorie e un secondo posto, guadagnati al secondo appuntamento di Campionato, il canadese ha rilevato il comando dal precedente detentore, il milanese Andrea Russo (Diegi Motorsport), il quale ha invece attraversato un weekend sfortunato, segnato da contatti di gara.

Ciò che ha avuto maggiore risalto, sul circuito imolese, è la crescente competitività messa in mostra dai piloti, sempre più disinvolti alla guida delle Tatuus T014 spinte dal propulsore Abarth F414T, monoposto che a loro volta si sono dimostrate sicure e affidabili. Lo scorso weekend si è rivelato in effetti un serio banco di prova, visto l’impeto con cui i 22 partecipanti al Campionato si sono sfidati nelle tre gare. In una di queste occasioni proprio Russo ne ha fatto le spese: un contatto in Gara 2 con Brandon Maisano (Prema Power Team) ha escluso il milanese dalla corsa al podio, allontanandolo anche dal comando della classifica, che già nella gara precedente gli era stato sfilato da Stroll. L’episodio è stato poi analizzato dai Commissari Sportivi, che valutata la responsabilità di Maisano, hanno arretrato il francese di 5 posizioni alla partenza della terza gara del weekend.

Tenere a bada gli animi più accesi, nel corso degli appuntamenti della Formula 4, è uno dei compiti dell’organizzazione che ruota attorno al Campionato. Si fa notare in questo la presenza della Scuola Federale Aci Csai, rappresentata dal Direttore Raffaele Giammaria, dal coordinatore Cristiano Del Balzo e dall’istruttore Andrea Piccini, che analizzano con i giovani piloti le varie fasi del weekend, nel corso di ogni giornata di gara. Luogo di riferimento, per questi momenti di riunione, è la nuova hospitality di WSK Promotion, il più recente allestimento predisposto dal promoter del Campionato. La nuova struttura mobile, dotata di un locale sopraelevato adibito a ufficio, ospita nella spaziosa sala al primo livello i quotidiani meeting alla presenza di tutti i piloti.

Nel mettere a frutto i consigli degli istruttori, uno dei più redditizi è stato a Imola il romano Leonardo Pulcini (Euronova by Fortec), che infilando un terzo e due quarti posti ha consolidato con 66 punti la sua terza piazza in classifica, a un soffio da Russo che è a quota 68. Entrambi hanno davanti un bel recupero, visto che il leader Stroll vanta ora 119 punti. Con 5 appuntamenti restanti, per un totale di 15 gare ancora da svolgersi, puntare al recupero è ambizione di tutti, a incominciare da Mattia Drudi (F&M). Il riminese si è rivelato sul Santerno come nuovo pilota di riferimento del paddock F.4, dopo la limpida vittoria ottenuta in Gara 2. Un peccato che il romagnolo, alla partenza di Gara 3, non abbia potuto mettere a frutto la sua posizione in prima fila: rimasto fermo allo start, Drudi è ripartito di gran carriera, esprimendo il suo vero potenziale con la firma del giro più veloce. Per lui la rivincita è fissata al prossimo appuntamento al Mugello, nel weekend del 13 luglio.

La F.4 italiana evidenzia altri tre nomi in ascesa di prestazioni: quarto in classifica è lo svizzero Alain Valente (Jenzer Motorsport), anche lui autore di tre regolari risultati lo scorso weekend. Quinto è il comasco Matteo Cairoli (Antonelli Motorsport), che ha dimostrato anche a Imola di poter puntare oltre il secondo posto ottenuto in Gara 3. In crescita è anche il russo Ivan Matveev (SMP Racing), che con il podio conquistato nella gara finale è salito al sesto posto, che occupa a pari merito con Drudi.

Nella classifica dell’Italian F.4 Trophy powered by Abarth resta in testa Brandon Maisano, dietro al quale si è evidenziato a Imola il miglioramento del maltese Keith Camilleri (Malta Formula Racing). L’isolano in Gara 1 ha spinto a dovere, tagliando il traguardo alle spalle di Pulcini. Nelle gare successive non ha poi mancato di attaccare, seppure con risultati inferiori alle aspettative, riuscendo comunque a superare alcune accese fasi di gara. Camilleri prosegue la corsa in classifica alle spalle di Maisano, mentre il suo diretto inseguitore, il pilota del Bahrain Ali Al Khalifa (Jenzer Motorsport), prosegue il suo apprendistato, continuando a progredire nelle prestazioni in gara.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 4
Piloti Lance Stroll
Articolo di tipo Ultime notizie