F4, Imola: bis di Bearman in Gara 2 davanti a Fornaroli e Bedrin

Sono 7 le vittorie consecutive del britannico di Van Amersfoort Racing che vince anche in gara 2 davanti a Leonardo Fornaroli e Nikita Bedrin, primo tra i rookie.

F4, Imola: bis di Bearman in Gara 2 davanti a Fornaroli e Bedrin

essuno era mai riuscito a vincere 7 gare consecutive nell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth Certified by FIA. Dennis Hauger, nel 2019, si era fermato a 5, ma Ollie Bearman ha messo in bacheca anche questo nuovo record, vincendo la seconda gara di Imola e arrivando a 7 nel conto delle vittorie consecutive nella serie tricolore. 

In una seconda gara all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, segnata dall’ingresso della safety car per due volte, il britannico di Van Amersfoort è stato, ancora una volta, perfetto dalla bandiera verde alla bandiera a scacchi, interpretando al meglio anche le due ripartenze dopo safety car.

Alle sue spalle torna finalmente sul podio Leonardo Fornaroli (Irno Lynx), bravo a gestire la sua gara provando anche l’attacco per la vittoria in un paio di occasioni. Ancora una volta doppio podio per Nikita Bedrin (Van Amersfoort Racing) che sale sul terzo gradino del podio assoluto e trionfa tra i rookie. Tra gli esordienti il podio è completato da Conrad Laursen (Prema Powerteam) e Pietro Armanni (Iron Lynx) per la prima volta sul podio in stagione.

La seconda gara di Imola si apre con Erick Zuinga (Muecke Motorsport) che stalla in partenza, sfilato dagli altri piloti, mentre Kirill Smal e Sebastian Montoya perdono posizioni alla variante del Tamburello.

La lotta per le posizioni in top 10 è serrata con molti protagonisti che non vogliono perdere terreno, tra questi ci sono Kirill Smal e Francesco Braschi (Jenzer Motorsport) che entrano in contatto alla Variante del Tamburello con Braschi che resta fermo all’esterno della prima curva del tracciato imolese. Smal prosegue e rientra in 12esima posizione con la safety car che, però, è costretta ad entrare in pista. Alla ripartenza sono diversi i sorpassi che mischiano le carte, ma davanti le posizioni restano invariate. Montoya cerca di recuperare terreno e passa di forza Dufek, con lo svizzero che va a toccare la ghiaia della Rivazza perdendo posizioni. Samir Ben (Jenzer Motorsport) è protagonista di un testacoda al Tamburello, mentre si ferma anche Jonas Ried (Muecke Motorsport) dopo un contatto che aveva messo fuori dai giochi Eron Rexhepi alla Variante Alta.

Ancora una volta la safety car entra in pista e alla ripartenza Smal accusa dei problemi alla sua monoposto, finendo largo al Tamburello e seminando il panico al rientro. Il russo di Prema è costretto a rientrare ai box nelle fasi finali di gara. 

Bearman vince ancora davanti a Fornaroli e Bedrin, mentre ai piedi del podio Sebastian Montoya riesce a recuperare posizioni chiudendo quarto e mettendosi alle spalle Joshua Durksen (Muecke Motorsport) e Bence Valint (Van Amersfoort Racing), in grande crescita. A completare la top 10 sono Joshua Dufek (Van Amersfoort Racing), il danese di Prema Conrad Laursen, il romagnolo di Iron Lynx Pietro Armanni e il cinese di Van Amersfoort Han Cenyu. 

Alle 17.15 la gara che chiuderà il fine settimana di Imola 

condividi
commenti
Formula 4, Imola, Gara 1: Bearman vince e vola in campionato

Articolo precedente

Formula 4, Imola, Gara 1: Bearman vince e vola in campionato

Articolo successivo

F4, Imola, Gara 3: Bearman resiste a Bedrin e centra il tris

F4, Imola, Gara 3: Bearman resiste a Bedrin e centra il tris
Carica i commenti