F4: ancora Oliver Bearman. Sua gara 1 al Red Bull Ring

L'inglese di Van Amersfoort Racing vince per l'ottava volta in stagione e allunga in classifica. Sul podio Tramnitz e Montoya. Antonelli vince all'esordio tra i rookie.

F4: ancora Oliver Bearman. Sua gara 1 al Red Bull Ring

Cambia la posizione in griglia, ma non il risultato finale per Oliver Bearman. Il leader di classifica scatta terzo, ma dopo poche curve è già in testa e controlla gli avversari fino alla bandiera a scacchi. Una vittoria che lo avvicina, ancora di più, al titolo tricolore, ma soprattutto una vittoria di forza, intelligenza e astuzia.

Sul podio, assieme al britannico di Van Amersfoort, salgono Tim Tramnitz, al rientro nella serie e Sebastian Montoya, certamente non soddisfatto della sua prestazione, ma al sesto podio in stagione cercando una vittoria che pare non voler arrivare mai. Ai piedi del podio Kirill Smal (Prema Powerteam), Joshua Dufek (Van Amersfoort Racing) e Leonardo Fornaroli (Iron Lynx) hanno provato a raggiungere i primi tre, ma hanno dovuto “accontentarsi” di portare a casa punti in ottica campionato.

In settima posizione Francesco Simonazzi (BVM Racing) al rientro, si dimostra subito veloce tenendo alle sue spalle Erik Zuniga (BWT Muecke Motorsport). Nona posizione e primo tra i rookie l’esordiente Andrea Kimi Antonelli (Prema Powerteam) che dimostra subito di essere tra i migliori. Il podio rookie è tutto tricolore e completato da Francesco Braschi (Jenzer Motorsport) sempre più a suo agio nella serie e Lorenzo Patrese (AKM Motorsport) che porta a casa punti importanti in ottica campionato.

Nella prima gara del Red Bull Ring scatta bene Montoya davanti a Bearman e Tramnitz. Sbaglia, però, il colombiano alla terza curva del tracciato austriaco e viene passato dall’inglese di Van Amersfoort e dal tedesco di US Racing. Dopo pochi minuti di gara si gira Nicolas Baptiste che finisce in sabbia, prima che un contatto metta fuori dai giochi, in curva 1, Leonardo Bizzotto (BVM Racing), partito dalla ventiseiesima posizione dopo una qualifica non ottimale e Pedro Perino, al Red Bull Ring per la prima volta con i colori di US Racing. Alla ripartenza non cambiano le posizioni di testa con Bearman che mantiene il comando, allungando assieme a Tramnitz e Montoya, mentre Kirill Smal riesce ad avere la meglio su Nikita Bedrin, passato anche da Joshua Durksen. I due, però, sono costretti a rientrare ai box lasciando strada libera a Dufek e Fornaroli che recuperano terreno e posizioni.

Lotta serrata per il podio rookie con Andrea Kimi Antonelli che prende un po’ di margine dalla lotta tra Lorenzo Patrese, Francesco Braschi e Conrad Laursen che è più “attendista” rispetto ai due piloti italiani che si scambiano spesso di posizione per il secondo e terzo posto tra gli esordienti. Battaglia anche tra Fornaroli e Dufek per la quinta posizione con il piacentino di Iron Lynx che prova ad impensierire l’austriaco. Si infiamma anche la lotta per il podio assoluto con Tramnitz e Montoya molto vicini e con il russo Kirill Smal che prova ad approfittarne attaccando il proprio compagno di squadra, ma senza successo. Sotto la bandiera a scacchi è Bearman a riprendere la sua corsa verso il titolo con l’ottava vittoria stagionale davanti al rientrante Tim Tramnitz e a Sebastian Montoya. 

Domani alle 11.25 il via di gara 2, mentre gara 3 scatterà alle 17.15.

condividi
commenti
F4: Montoya - Fornaroli - Tramnitz in pole al Red Bull Ring

Articolo precedente

F4: Montoya - Fornaroli - Tramnitz in pole al Red Bull Ring

Articolo successivo

F4: Tramnitz torna alla vittoria in gara 2 al Red Bull Ring

F4: Tramnitz torna alla vittoria in gara 2 al Red Bull Ring
Carica i commenti