WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
27 set
-
29 set
Prossimo evento tra
6 giorni
WRC
12 set
-
15 set
Evento concluso
03 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
12 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
13 giorni
MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
FP3 in
09 Ore
:
02 Minuti
:
28 Secondi
Moto3
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
FP3 in
08 Ore
:
07 Minuti
:
28 Secondi
Moto2
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
FP3 in
10 Ore
:
02 Minuti
:
28 Secondi
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Gara 1 in
7 giorni
FIA F2
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Prossimo evento tra
5 giorni
Formula 1
05 set
-
08 set
Evento concluso
19 set
-
22 set
FP3 in
11 Ore
:
07 Minuti
:
28 Secondi
ELMS
30 ago
-
01 set
Evento concluso
DTM
09 ago
-
11 ago
Evento concluso
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
34 giorni

Formula SAE Italy: in evidenza il TUGraz Racing Team, ma crescono gli italiani

condividi
commenti
Formula SAE Italy: in evidenza il TUGraz Racing Team, ma crescono gli italiani
Di:
16 lug 2018, 14:10

Si è conclusa con la premiazione di domenica sera la XIV edizione della Formula SAE Italia che, sotto l'egida dell'ANFIA, si è svolta a Varano de' Melegari con la partecipazione di oltre 2.600 studenti di 26 Paesi e di 79 atenei.

Si è conclusa a Varano de' Melegari la XIV edizione di Formula SAE Italy, Formula Electric Italy & Formula Driverless, competizione internazionale organizzata da ANFIA in partnership con SAE International.

L’evento che ha goduto della partnership FCA, presente con il marchio Abarth, e di Dallara, ha visto la partecipazione di oltre 2.600 studenti provenienti da 26 Paesi e da 79 atenei. Complessivamente sono stati 84 i team in gara, di cui 64 europei, con 14 italiani, provenienti da 13 atenei.

Successo in Classe 1C (vetture a combustione interna) di Technical University of Graz, con TUGraz Racing Team, grazie a una vettura affidabile e di alto livello e all’elevata preparazione degli studenti, che hanno affrontato bene tutte le prove e hanno concluso la prova di Endurance per primi.

In seconda posizione si è inserita la Friederich - Alexander University Erlangen Nuremberg, con il team High-Octane Motorsports e V, che ha stupito per i tempi ottenuti nell’Endurance e, in terza, la Wroclaw University of Science & Technology (Breslavia) con il PWR Racing Team, vittoriosa nell’edizione dello scorso anno, che ha confermato una buona performance in tutte le prove.

Azione in pista durante la gara Endurance

Azione in pista durante la gara Endurance

Photo by: Ufficio stampa ANFIA

Nella Classe 1E (vetture elettriche) ha trionfato la Tallinn University of Applied Sciences – FS Team Tallinn, che ha presentato la vettura più performante anche grazie all’elevata preparazione del team, mentre si è aggiudicato il secondo posto DHBW Ravensburg, con il team Global Formula Racing e V. e il terzo va alla Squadra corse del Politecnico di Torino.

Nella Classe 3 (presentazione del solo progetto della vettura), ha conquistato la vetta della classifica il Polimarche Racing Team dell’Università Politecnica delle Marche, seguito, al secondo posto, dal team Arab Academy Motors e, al terzo, dal team MASR Motorsport, entrambi dell’Arab Academy for Science, Technology and Maritime Transport.

 Nella Classe 1D (Driverless), novità di questa edizione, il primo premio è andato a AMZ Driverless Team di ETH Zurich, seguito da municH Motorsport, dell’University of Applied Sciences Munich e dal Karlsruhe Institute of Technology con il team KARaceIng.

“Siamo molto soddisfatti di questa quattordicesima edizione dell’evento, la seconda organizzata da ANFIA, che ha visto debuttare la Classe Driverless – ha commentato Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA - Possiamo dire che la sfida è stata vinta, visto l’elevato livello tecnologico delle vetture a guida autonoma presentate e la partecipazione dei top team europei, e che sicuramente proseguiremo in questa direzione".

"Vero motore dell’iniziativa nel suo complesso, anche quest’anno, la passione e l’entusiasmo mostrato dai team partecipanti, che hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con professionisti di spicco delle aziende della filiera automotive e del mondo del motorsport, presenti in qualità di staff, sponsor e giudici, secondo lo spirito educational più che competitivo della manifestazione, che si propone come esperienza altamente formativa sia per i team più strutturati, sia per gli emergenti".

"Siamo intenzionati a far crescere ulteriormente la visibilità e il successo dell’evento nel contesto internazionale, puntando a una crescente valorizzazione del dialogo e del confronto tra aziende e mondo accademico. Visibilità e successo resi possibili anche dall’impegno e dal supporto delle aziende della filiera automotive coinvolte nella preparazione dell’evento e presenti durante la manifestazione”.

Ieri si è svolta in pista la prova di Endurance (275 punti sui 1.000 complessivi), che mirava a valutare le performance complessive delle singole vetture in gara e rappresentava uno degli eventi principali della competizione. Si è svolta lungo un tracciato totale di 22 km. Ai componenti del team non era permesso di intervenire sul veicolo durante lo svolgimento della prova, mentre era previsto un cambio pilota a metà prova. L'ordine con cui i singoli team son scesi in pista è stato stilato in base ai risultati della prova di Autocross, lasciando per ultimi i team più veloci.

Il tempo complessivo dell'Endurance era dato dalla somma dei tempi di ciascun pilota, a cui sono andate a sommarsi le eventuali penalità, comparato con quello del team più rapido in pista. Le vetture che hanno superato le verifiche hanno dimostrato tutte un buon livello.

La prova di Endurance della Classe 1C è stata particolarmente spettacolare in quanto l’interruzione dovuta al temporale ha esaltato le capacità dei piloti e la messa a punto delle vetture sulla pista bagnata. Sicuramente la possibilità di gareggiare in circuito, da sempre molto apprezzata dai team, ha garantito lo svolgimento delle prove in sicurezza.

In questa specialità, si sono distinti per le ottime performance i top team della Classe 1E e anche nella Classe 1C i primi classificati hanno garantito lo spettacolo in pista, nonostante la Formula SAE Italy & Formula Electric Italy si svolga a inizio stagione. Tra le italiane, hanno fatto bene la squadra di Milano e quella di Padova che hanno ottenuto buoni risultati anche a livello generale.

Nella Classe 1C, si è aggiudicato il primo posto, vincendo il premio messo in palio da Abarth, il team della Friederich - Alexander University Erlangen Nuremberg, High-Octane Motorsports e. V., seguito da TU Graz Racing team, della technical University of Graz e da TU Brno Racing, della Brno University of Technology.

Nella Classe 1E ha vinto l’Endurance la Tallinn University of Applied Sciences con FS Team Tallinn, che si è aggiudicata il relativo premio Abarth, seguita da Global Formula Racing e.V. di DHBW Ravensburg e dalla Squadra Corse del Politecnico di Torino.

Nella Classe 1D, che ha affrontato la prova di Trackdrive al posto dell’Endurance, si è aggiudicato il primo premio conferito da Abarth l'AMZ Driverless Team di ETH Zurich, seguito, in seconda posizione, da municHMotorsport Driverless e, in terza, dal Karlsruhe Institute of Technology con il team KA-RaceIng.

Durante la cerimonia di premiazione sono stati assegnati anche i premi relativi agli eventi statici - Business Presentation Event, Design Event e Cost Event - ufficializzando così il podio dei vincitori.

Nel Business Presentation Event, per la Classe 1D, ha vinto l'AMZ Driverless Team di ETH Zurich, seguito, al secondo posto, da municHMotorsport e, al terzo, dal Karlsruhe Institute of Technology con il team KA-RaceIng.

Nella Classe 1E troviamo, in prima posizione, l’Aristotle University Racing Team Electric – Aristurtle dell’Aristotle University of Thessaloniki, e al secondo posto ex aequo i team FST Lisboa e Blue Flash Mobility Concepts di HAWK Göttingen.

Infine, per la Classe 1C: TU Graz Racing, seguito da UPBracing Team dell’Università di Paderborn e da PWR Racing Team della Wrocław University of Science and Technology.

Il Cost Event della Classe 1D ha visto al primo posto AMZ Driverless Team di ETH Zurich, seguito, al secondo posto, dal team KA-RaceIng del Karlsruhe Institute of Technology e, al terzo, da municHMotorsport.

Nella Classe 1E si è aggiudicato la prima posizione il team Blue Flash Mobility Concepts di HAWK Göttingen, seguito, al secondo posto, dall’Università di Padova con il team Race UP Electric e, al terzo, dalla Squadra Corse PoliTO del Politecnico di Torino. Infine, per la Classe 1C: Race Up Combustion dell’Università di Padova, e a seguire E-Team Squadra Corse dell’Università di Pisa e UPBracing Team dell’Università di Paderborn.

Per il Design Event della Classe 1D, al primo posto si conferma AMZ Driverless Team di ETH Zurich, seguito, al secondo posto, da municHMotorsport e, al terzo, dal team KA-RaceIng del Karlsruhe Institute of Technology. Nella Classe 1E troviamo in prima posizione FS Team Tallinn, seguito, al secondo posto, da DHBW Stuttgart e, al terzo, da FST Lisboa. Infine, per la Classe 1C: Joanneum Racing Graz, seguito dal Politecnico di Milano con il Dynamis PRC Team e da UPBracing Team dell’Università di Paderborn.

Ricordiamo anche i premi speciali e i premi istituiti dagli sponsor. Oltre ai già citati premi Abarth, sono stati consegnati il premio Lamborghini “Best original HMI concept”, andato all’Eagle Trento Racing Team; il premio Dallara “Award for the best Car/Resources balance”, al FS Team Tallinn; il premio Teoresi “Innovative Control Strategies in Electric and Driverless Vehicles Award”, conferito al team Fast Charge dell’Università di Roma La Sapienza; il premio ZF “Driving Safety to Safely Drive”, assegnato a AMZ Driverless Team di ETH Zurich.

Articolo successivo
Formula SAE Italy: E-agle Trento Racing Team pronto alla sfida di Varano

Articolo precedente

Formula SAE Italy: E-agle Trento Racing Team pronto alla sfida di Varano

Articolo successivo

Formula SAE Italy: ecco come la giuria ha valutato anche i costi dei progetti

Formula SAE Italy: ecco come la giuria ha valutato anche i costi dei progetti
Carica i commenti