F. Regional: Saucy domina a Zandvoort, Minì sempre a podio

Lo svizzero della ART Grand Prix è sempre più leader del campionato ed anche a Zandvoort ha conquistato i successi in entrambe le gare. Minì chiude il round olandese con un secondo ed un terzo posto.

F. Regional: Saucy domina a Zandvoort, Minì sempre a podio

Anche a Zandvoort Gregoire Saucy ha lasciato il segno. Il leader del campionato ha conquistato il successo in entrambi gli appuntamenti del weekend a modo suo, dominando dal primo all’ultimo giro.

In Gara 1 lo svizzero è stato perfetto sin dal via, prendendo subito il comando delle operazioni, mentre qualche sofferenza in più l’ha patita Gabriele Minì messo sotto pressione da David in avvio ma bravissimo a resistere al francese della R-ace GP e mantenere così la seconda posizione.

Come da tradizione Zandvoort ha offerto poche emozioni in pista, almeno sino ad otto minuti dal termine quando la direzione gara ha deciso di far intervenire in pista la safety car per consentire ai commissari di rimuovere la monoposto di Pasma andata ad impattare contro le barriere in curva 4.

Alla ripartenza Saucy è stato ancora una volta impeccabile, prendendo subito un buon margine su Minì, mentre l’italiano ha faticato non poco nel tenere a bada un David che ha provato in ogni modo a beffarlo.

Decisamente intensa anche la lotta per la quinta e la sesta piazza che ha visto Franco Colapinto ed il neo acquisto Red Bull Isaack Hadjar beffare Mary Boya e chiudere alle spalle di Paul Aron. Beganovic, Belov ed uno spento Alex Quinn hanno completato la top ten, mentre David Vidales ha chiuso appena fuori dai primi 10 in undicesima piazza.

Stesso copione anche in Gara 2, almeno per quanto riguarda Saucy, autore di una corsa in solitaria dall’inzio alla fine. Lo svizzero è scattato perfettamente dalla pole ed ha subito preso il largo, mentre alle sue spalle Minì subiva il sorpasso duro da parte di uno scatenato Colapinto.

L’argentino ha approfittato di un avvio migliore per salire in seconda posizione e nulla ha potuto fare il rookie della ART Grand Prix per riconquistare la piazza persa, complice anche una conformazione del tracciato che mal si sposa con i sorpassi.

Colapinto è stato poi bravo ad imporre il suo ritmo ed a distanziare Minì sino a giungere sotto la bandiera a scacchi con un margine di 6 secondi sul siciliano.

Gara in solitaria anche per William Alatalo, quarto, mentre ben più intensa è stata la lotta per la quinta piazza che ha visto emergere un ottimo Francesco Pizzi su un Kas Haverkort rinfrancato dall’aria di casa e su Paul Aron.

Proprio l’olandese della MP Motorsport e l’estone della Prema sono stati protagonisti di un duello acceso nelle battute finali che ha visto Haverkort difendersi in modo forse fin troppo duro per poi allargare nella ghiaia Aron. La top ten è stata completata da Maloney, Boya e Goethe.

Al termine dell’appuntamento di Zandvoort Saucy è sempre più leader con 160 punti seguito da David a quota 96 e da Aron con 94 punti, mentre Minì è sesto con 89 punti.

 

condividi
commenti
F. Regional: Belov con G4 Racing per l'intera stagione
Articolo precedente

F. Regional: Belov con G4 Racing per l'intera stagione

Articolo successivo

Formula Regional: cancellato il round del Nurburgring

Formula Regional: cancellato il round del Nurburgring
Carica i commenti