La compagnia Saudi Arabian Airlines diventa partner della Formula E

condividi
commenti
La compagnia Saudi Arabian Airlines diventa partner della Formula E
Chiara Rainis
Di: Chiara Rainis , Motorsport.com Switzerland
26 set 2018, 15:06

L’accordo pluriennale è stato annunciato nel corso di una manifestazione sulle strade di Diriyah che ha visto protagonista una Gen 2 guidata da Felipe Massa, neo pilota della Venturi...

In attesa del debutto stagionale previsto per il prossimo 15 dicembre a Riyadh, l’Arabia Saudita ha già potuto godere di un assaggio di Formula E, arrivato giusto in tempo per l’annuncio della collaborazione tra la serie “full electric” e la compagnia aerea locale Saudia.

Felipe Massa è sceso in strada con una monoposto di nuova generazione adornata nel musetto e nell’alettone con i colori del nuovo sponsor. Per l’occasione è stata anche comunicata la creazione di un sistema dedicato per l’ottenimento del visto internazionale, dal nome Sharek, in modo da facilitare l’ingresso nel Paese ai fan della categoria elettrica. 

Leggi anche:

“Questa unione è l’ennesima prova dell’appeal della Formula E”, ha affermato il CEO Alejandro Agag. “Considerato che per la prima volta l’Arabia Saudita ospiterà un evento sportivo internazionale e che grazie ad un nuovo partner sarà più semplice la connessione con i fan e la serie, è davvero una grande aggiunta al campionato”.

 

“Vogliamo celebrare questo momento con i tutti gli appassionati e le famiglie che ci tengono a presenziare al primo ePrix dal vivo. Con l’introduzione di un inedito processo per il visto possiamo allargare il festeggiamento con il mondo”. 

E ancora: “È un’opportunità che ci teniamo a sfruttare al massimo. A breve daremo nota della line up del festival musicale, di cultura e intrattenimento che durerà tre giorni a margine della gara”, ha dichiarato il Principe Abdulaziz bin Turki AlFaisal Al Saud, vice presidente dell’Autorità per lo Sport.  

 
Prossimo articolo Formula E
Svelato il layout del circuito di Riyadh per la Formula E

Articolo precedente

Svelato il layout del circuito di Riyadh per la Formula E

Articolo successivo

Marquardt, BMW: “Viva l'umiltà, ma vorremmo una vittoria già il primo anno...”

Marquardt, BMW: “Viva l'umiltà, ma vorremmo una vittoria già il primo anno...”
Carica i commenti