Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
8 giorni
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
30 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
44 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
58 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
73 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
107 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
122 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
142 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
157 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
158 giorni

Sarrazin: “Era difficile aspettarsi qualcosa nelle retrovie...”

condividi
commenti
Sarrazin: “Era difficile aspettarsi qualcosa nelle retrovie...”
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
28 mag 2016, 16:30

Un incidente nelle prove libere, la retrocessione per l’irregolare pressione delle gomme e la partenza dai box per noie elettroniche non hanno impedito a Stéphane il decimo posto in Germania...

Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin
Stéphane Sarrazin, Venturi

Indubbiamente la Venturi vista in azione nell’ePrix di Berlino non era la stessa di Parigi e Long Beach, ma soltanto un suo spettro sbiadito. Se Mike Conway ha salvato capra e cavoli mettendo in cascina un’ottava posizione che gli ha almeno dato tre punti, il week end di Stéphane Sarrazin trascorso dalle parti della Karl-Marx Allee e di Alexanderplatz è stato molto più modesto...

Il decimo posto finale dell’eclettico pilota transalpino della VM200-FE-01 made-in-Montecarlo è dunque la testimonianza di una corsa quasi da dimenticare, se non fosse per l’unico punto raggranellato, cominciata male fin dalle prove libere e finita anche peggio, fra incidenti, squalifiche, una partenza dalla corsia box in seguito a un black-out elettronico, e chi più ne ha più ne metta… 

 

In ogni caso, i due alfieri dell’équipe Venturi e lo staff tecnico diretto da Luigi Mazzola hanno fatto un ottimo lavoro di gestione dell'alimentazione della batteria e approfittato delle condizioni di gara per passare numerosi concorrenti e farsi strada verso la parte anteriore del gruppo nella prima metà della competizione tedesca.

“Sabato scorso è stata una giornata difficile per me, a partire dal botto che ho avuto nella seconda sessione di prove libere", ha dichiarato Stéphane Sarrazin. “In seguito, non avendo potuto compiere nessuna simulazione di qualifica, sono sceso in pista per i miei giri lanciati pressoché alla cieca. A quel punto mi hanno anche retrocesso in fondo alla griglia di partenza (cui si è unita una partenza dalla pit-lane per un’avaria elettronica, ndr) ed era ed è difficile aspettarsi qualcosa quando si parte dall'ultima posizione...". 

 

Articolo successivo
Di Grassi ammette l’assenza di ordini di scuderia

Articolo precedente

Di Grassi ammette l’assenza di ordini di scuderia

Articolo successivo

Bird: “La bandiera nera e arancione è stata un’ingiustizia!”

Bird: “La bandiera nera e arancione è stata un’ingiustizia!”
Carica i commenti