Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
G
ePrix di Berlino II
06 ago
-
06 ago
Prossimo evento tra
32 giorni
G
ePrix di Berlino III
08 ago
-
08 ago
Prossimo evento tra
34 giorni
G
ePrix di Berlino IV
09 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
35 giorni
G
ePrix di Berlino V
12 ago
-
12 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
G
ePrix di Berlino VI
13 ago
-
13 ago
Prossimo evento tra
39 giorni

Sam Bird si aggiudica un emozionante ePrix capitolino

condividi
commenti
Sam Bird si aggiudica un emozionante ePrix capitolino
Di:
, Motorsport.com Switzerland
14 apr 2018, 15:52

Al termine di 33 giri densi di azione e rispondendo ad ogni attacco di rivali agguerriti, l’inglese della DS Virgin ha chiuso al primo posto una gara decisa a Roma dal ritiro per guai tecnici di Felix Rosenqvist.

Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah

Per poco non ha investito un addetto entrando in parco chiuso e mentre era "ingarrellato" non baciava il muro con la ruota posteriore destra. Al di là di questi due episodi, Sam Bird può davvero stappare lo champagne al termine di un weekend romano, il primo della storia, all'insegna della Formula E che lo ha visto vincitore a sorpresa.

In effetti con ogni probabilità non si fosse ritirato Felix Rosenqvist per un problema tecnico a 11 giri dalla bandiera a scacchi, l’inglese della DS Virgin non ce l’avrebbe fatta ad aggiudicarsi la corsa nello storico quartiere dell'EUR, ma tant’è.

A fargli compagnia sul podio sono saliti uno straordinario Lucas Di Grassi, portacolori ufficiale Audi Sport, combattivo come non mai nelle ultime battute dalla corsa ma altresì aiutato dal FanBoost, e un altrettanto scatenato André Lotterer, a conferma che la Techeetah è un’ottima macchina.

Quarto posto per l’altra Audi FE04 di Daniel Abt a precedere la Techeetah di Jean-Éric Vergne, protagonista assieme al gruppo di testa di una battaglia piuttosto accesa per i primi 3 posti. Soltanto sesto Sébastien Buemi, evidentemente rallentato da qualche guasto o da un calo della batteria della propria Renault Z.E. 18, considerato che per oltre metà gara è stato in lotta per il successo.

Settimo Jérôme D'Ambrosio con la Dragon, poi la Venturi di Maro Engel, competitiva dopo delle prove deludenti, il povero Mitch Evans su Panasonic Jaguar, scivolato indietro in conclusione malgrado un ePrix solido e tutto giocato nel gruppetto che conta.

 

Decimo Edoardo Mortara su Venturi nonostante l’incidente a quattro che ha visto vittime anche Oliver Turvey, Nick Heidfeld e Luca Fillippi alla curva 10. Seguono Antonio Felix da Costa su Andretti, i due driver della NIO, nonostante il crash suddetto. Deludente Nicolas Prost, solamente 14esimo con la Renault e.dams. Quindicesimo Tom Blomqvist con l’Andretti, quindi a chiudere un weekend nero per la Mahindra un ex F.1 un po' in ombra come Nick Heidfeld. 

 

Da segnalare che Lucas Di Grassi, campione 2016-2017 della serie "full electric", è stato messo sotto investigazione per il pit-stop e proprio il cambio vettura è stato la ragione del kappaò di Nelson Piquet Jr. della Panasonic Jaguar, fermo in corsia per le cinture non ben allacciate.

Ritiro anche per Alex Lynn che ha "buttato", per la terza volta nel fine settimana in terra italiana, la propria DS Virgin contro le barriere della curva 10, e per José Maria Lopez su Penske della Dragon Racing, bloccato sul tracciato per un guasto tecnico a poche tornate dalla conclusione.

Gara:

Cla#PilotaTeamGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1 2 united_kingdom Sam Bird united_kingdom Virgin Racing 33 - 25
2 1 brazil Lucas Di Grassi germany Audi Sport Team ABT 33 0.970 0.970 0.970 18
3 18 germany André Lotterer china Techeetah 33 9.518 9.518 8.548 15
4 66 germany Daniel Abt germany Audi Sport Team ABT 33 10.167 10.167 0.649 13
5 25 france Jean-Éric Vergne china Techeetah 33 17.444 17.444 7.277 10
6 9 switzerland Sébastien Buemi france DAMS 33 19.835 19.835 2.391 8
7 7 belgium Jérôme D'Ambrosio united_states Dragon Racing 33 24.379 24.379 4.544 6
8 5 germany Maro Engel monaco Venturi 33 26.350 26.350 1.971 4
9 20 new_zealand Mitch Evans united_kingdom Jaguar Racing 33 37.709 37.709 11.359 2
10 4 italy Edoardo Mortara monaco Venturi 33 40.739 40.739 3.030 1
11 28 portugal António Félix Da Costa united_states Andretti Autosport 33 42.680 42.680 1.941
12 16 united_kingdom Oliver Turvey china NIO Formula E Team 33 48.833 48.833 6.153
13 68 italy Luca Filippi china NIO Formula E Team 33 49.331 49.331 0.498
14 8 france Nicolas Prost france DAMS 33 1'13.880 1'13.880 24.549
15 27 united_kingdom Tom Blomqvist united_states Andretti Autosport 33 1'31.832 1'31.832 17.952
16 23 germany Nick Heidfeld india Mahindra Racing 33 1'44.774 1'44.774 12.942
dnf 6 argentina José María López united_states Dragon Racing 29 Ritirato
dnf 19 sweden Felix Rosenqvist india Mahindra Racing 22 Ritirato 3
dnf 3 brazil Nelson Piquet Jr. united_kingdom Jaguar Racing 18 Ritirato
dnf 36 united_kingdom Alex Lynn united_kingdom Virgin Racing 15 Ritirato

 

 

Articolo successivo
Dieci posizioni di penalità per Antonio Félix Da Costa

Articolo precedente

Dieci posizioni di penalità per Antonio Félix Da Costa

Articolo successivo

Bird: “Il circuito di Roma ora è uno dei miei preferiti!”

Bird: “Il circuito di Roma ora è uno dei miei preferiti!”
Carica i commenti