Porsche: la vera sfida in Formula E sarà correre con un team ridotto a 20 persone

condividi
commenti
Porsche: la vera sfida in Formula E sarà correre con un team ridotto a 20 persone
Di:
19 apr 2019, 09:39

Il team manager di Porsche Amiel Lindesay ha spiegato quali siano le difficoltà nel passare dal WEC alla Formula E.

Alla fine del 2017 Porsche ha chiuso il suo programma LMP1 nel FIA World Endurance Championship per prepararsi a entrare in Formula E a partire dalla stagione 2019/2020.

La Casa di Weissach ha iniziato il suo programma di test privati, che è limitato a 15 giorni così come imposto alle Case dal regolamento sportivo, nella sua factory prima e sul tracciato di Calafat, una pista nei pressi di Tarragona.

Se il team che era abituato a competere nel WEC era composto da 65 elementi, la squadra di Formula E sarà limitata a 20 persone dedicate alla preparazione delle monoposto.

Leggi anche:

"Una delle sfide più dure per noi è affrontare ogni fine settimana di gara con 20 persone", ha dichiarato Amiel Lindesay, team manager di Porsche Formula E. "Stiamo utilizzando tutti gli specialisti e ora ogni persona deve coprire quello che prima facevano 3 persone. Per noi è probabilmente la sfida più grossa".

Lindesay, che era anche il team manager di Porsche nel WEC, ha spiegato che il team aveva portato a Calafat anche personale di ricambio per imparare le procedure nel caso ci fosse bisogno di sostituire alcuni elementi a stagione in corso.

"Al momento abbiamo portato 30 persone ai test", ha proseguito Lindesay. "Quindi non stiamo ancora lavorando a regime di weekend con il limite di 20 persone, perché abbiamo bisogno di addestrare l'intera squadra. Con questi giorni di test a disposizione abbiamo bisogno di istruire i ragazzi di supporto, così che anche loro sappiano fare lo stesso lavoro".

Neel Jani, Porsche Formula E

Neel Jani, Porsche Formula E

Photo by: Porsche Motorsport

Brendon Hartley, Porsche Formula E

Brendon Hartley, Porsche Formula E

Photo by: Porsche Motorsport

Neel Jani è stato il pilota che ha svolto il primo test con la Porsche di Formula E dopo essere stato confermato come pilota titolare del team tedesco a partire dalla prossima stagione della serie "full electric".

"Dal punto di vista del team siamo più o meno gli stessi del WEC. E' bello iniziare un nuovo progetto con i ragazzi con cui hai corso nelle ultime 5 stagioni in un'altra categoria", ha dichiarato a Motorsport.com.

Anche Mercedes entrerà in Formula E, ma avrà già dati importanti derivanti dall'esperienza che sta facendo il team HWA in questa stagione. Porsche ha affermato di non aver mai pensato a un approccio del genere per entrare nella categoria elettrica a ruote scoperte del motorsport.

"Stiamo cercando di prepararci bene all'esordio in Formula E con i giorni che abbiamo a disposizione. Abbiamo già lavorato assieme prima, dunque penso che questo sia un grosso vantaggio per noi. Ci conosciamo da tanto. Penso che un team che abbia già una squadra che possa fornirgli dati possa avere anche svantaggi...", ha concluso Lindesay.

Porsche Formula E

Porsche Formula E

Photo by: Porsche Motorsport

 
Articolo successivo
Fotogallery Formula E: gli scatti più belli dell'ePrix di Roma

Articolo precedente

Fotogallery Formula E: gli scatti più belli dell'ePrix di Roma

Articolo successivo

Nasr salta anche l'ePrix di Parigi, la Dragon punta ancora su Gunther per sostituirlo

Nasr salta anche l'ePrix di Parigi, la Dragon punta ancora su Gunther per sostituirlo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Alex Kalinauckas
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie