Pascal Derron: la Formula E in Svizzera, "un impegno a lungo termine”

condividi
commenti
Pascal Derron: la Formula E in Svizzera, "un impegno a lungo termine”
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Simone Chimento, Motorsport.com Switzerland
08 apr 2019, 18:00

Dopo aver scritto una pagina di storia nel 2018 con l'ePrix di Zurigo, e il ritorno di una gara in circuito nella Confederazione Elvetica, Pascal Derron, direttore dell'ePrix di Berna di quest'anno, assicura che la presenza della serie nel Paese sarà garantita per molti anni.

L'anno scorso, l'organizzazione di un ePrix per le strade di Zurigo è stato un evento importante, poiché ha permesso alla Svizzera di svolgere una gara in circuito per la prima volta dal... 1954.

Vinto dal brasiliano Lucas Di Grassi (Audi ABT), l'evento ha avuto una grande risposta da parte del pubblico. Quest'anno la Formula E attraverserà nuovamente la Svizzera e la capitale Berna ospiterà la tappa elvetica del campionato elettrico. Ancora una volta, si tratta di un evento atteso con ansia dai tifosi e dagli organizzatori della gara.

Leggi anche:

"Per noi è molto importante produrre un nuovo successo", ha dichiarato a Motorsport.com Pascal Derron, già fondatore e direttore dell'ePrix di Zurigo, quest'anno responsabile anche dell'ePrix di Berna. "La gara di Zurigo è stata un grande successo e speriamo di ottenere lo stesso risultato anche nella capitale".

"L'anno scorso abbiamo avuto circa 150.000 spettatori, un numero enorme. A Berna, mi aspetto una cifra vicina ai 100.000, forse di più, ma è molto difficile ipotizzarla in anticipo. Il nostro obiettivo ideale sarebbe quello di raggiungere circa 100.000 spettatori"

"Questa pista è davvero buona", aggiunge Pascal Derron, a proposito del circuito scelto per la gara bernese. "E' interessante con molte salite, discese e tondi: può diventare la pista migliore che abbiamo mai avuto, non vedo l'ora di vedere la gara".

Mentre molte città di tutto il mondo si candidano regolarmente per ospitare una gara di Formula E, Pascal Derron insiste sul fatto che il posto nel calendario per un ePrix in Svizzera sarà garantito per i prossimi anni. Una corsa per la quale anche altre città svizzere hanno manifestato il loro interesse.

Leggi anche:

"Naturalmente vogliamo che sia un impegno a lungo termine", continua. "Siamo al secondo anno di un contratto di nove. Quindi ci saranno almeno altre sette gare da disputare in Svizzera, e tutto ciò sarà molto interessante".

Pascal Derron, CEO de la société Swiss ePrix Operations

Pascal Derron, CEO de la société Swiss ePrix Operations

"Abbiamo parlato con molte città e c'è un forte interesse da parte loro. L'anno scorso abbiamo acquisito molte conoscenze a Zurigo, e quest'anno a Berna ne trarremo ulteriore beneficio. In generale, le località di Berna e Zurigo comunicano molto tra loro e si scambiano informazioni per migliorare ulteriormente la gara.

Eventi correlati:

La posizione della Svizzera nel campionato di Formula E sembra ancora più solida perché si basa sulla presenza di aziende svizzere partner della serie, come Julius Baer Bank, TAG Heuer o ABB.

"È interessante notare la presenza di queste aziende elvetiche con uno sguardo sul futuro, lo sviluppo sostenibile e la tecnologia", aggiunge Pascal Derron. "Questo è molto importante, soprattutto per la Confederazione elvetica in generale".

 
Articolo successivo
Francesco Totti e la Roma Legends sfidano la Nazionale Piloti per l'arrivo della Formula E

Articolo precedente

Francesco Totti e la Roma Legends sfidano la Nazionale Piloti per l'arrivo della Formula E

Articolo successivo

F.E, orari e copertura TV in Svizzera per l’ePrix di Roma

F.E, orari e copertura TV in Svizzera per l’ePrix di Roma
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie