Monaco E-Prix: Da Costa firma una Super Pole tiratissima

Il portoghese precede di un soffio Frijns, Evans e Vergne, racchiusi in 0"059, mentre Günther è in Top5, ma più lontano. Errore di Rowland, malissimo le Mercedes.

Monaco E-Prix: Da Costa firma una Super Pole tiratissima

António Félix Da Costa firma la Super Pole per il Monaco E-Prix di Formula E che si svolgerà sulle stradine del Principato oggi pomeriggio alle 16;05.

Il portoghese della DS Techeetah ha fermato il cronometro sull'1'31"317, avendo la meglio della Virgin-Audi di Robin Frijns per appena 0"012 in una battaglia serratissima che ha visto i primi quattro racchiusi in appena 0"059.

Di questi, la seconda fila della griglia è per Mitch Evans con la Jaguar e per l'altra DS Techeetah nelle mani di Jean-Éric Vergne.

La Top5 viene completata dalla BMW-Andretti condotta da Maximilian Günther, che però accusa un ritardo di oltre sette decimi dalla vetta.

Grave invece l'errore commesso da Nissan ed Oliver Rowland, il quale si è ritrovato con il semaforo rosso in fondo alla pit-lane. Il britannico è comunque sceso sul tracciato, ma i commissari gli hanno cancellato i tempi, dunque lo vedremo partire sesto.

Nick Cassidy scatterà invece settimo con l'altra monoposto Virgin, affiancato da Pascal Wehrlein, il migliore delle Porsche 99X.

La quinta fila è per la Mahindra di Alex Lynn e per la Venturi di Norman Nato, paradossalmente il più rapido delle vetture con powertrain Mercedes, pur essendo team clienti.

René Rast, alla prima uscita in carriera a Monte-Carlo, ottiene invece l'11° crono con la sua Audi, precedendo la Mahindra di Alexander Sims e la Nissan di Sébastien Buemi. Lo svizzero delude soprattutto perché ha avuto una seconda occasione di siglare un buon tempo nel Gruppo 4, essendo incappato nella bandiera rossa causata dal testacoda alla "Anthony Noghes" di Sérgio Sette Câmara.

Il portacolori della Dragon-Penske si è girato sbattendo con il posteriore proprio mentre sopraggiungevano Buemi e Tom Blomqvist, dunque ad entrambi è stata data la possibilità di effettuare un nuovo giro, che però non è stato sfruttato al meglio dai due, dato che anche il ragazzo della NIO 333 ha chiuso appena 21°.

Tornando alla classifica generale, la BMW-Andretti di Jake Dennis partirà dalla 14a casella dello schieramento, con dietro la deludentissima Mercedes di Stoffel Vandoorne. Ma meglio non è andato il suo compagno di squadra e leader di campionato, Nyck De Vries, autore della 23a prestazione, segno che la Stella è in grossa sofferenza nel Principato.

Male anche Sam Bird con la seconda Jaguar, 16° e davanti all'Audi di Lucas Di Grassi, alla Venturi di Edoardo Mortara e alla Porsche di André Lotterer.

Nico Müller (Dragon-Penske) è 20° e assieme alla NIO 333 di Oliver Turvey in 22a piazza completano lo schieramento, in coda al quale troviamo ovviamente Sette Câmara.

Cla # Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 13 Portugal António Félix Da Costa
China Techeetah 2 1'31.317 130.805
2 4 Netherlands Robin Frijns
United Kingdom Virgin Racing 2 1'31.329 0.012 0.012 130.788
3 20 New Zealand Mitch Evans
United Kingdom Jaguar Racing 2 1'31.368 0.051 0.039 130.732
4 25 France Jean-Éric Vergne
China Techeetah 2 1'31.376 0.059 0.008 130.721
5 28 Germany Maximilian Gunther
United States Andretti Autosport 2 1'32.039 0.722 0.663 129.779
6 22 United Kingdom Oliver Rowland
France DAMS 2
Cla # Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 4 Netherlands Robin Frijns
United Kingdom Virgin Racing 2 1'31.638 130.347
2 20 New Zealand Mitch Evans
United Kingdom Jaguar Racing 2 1'31.772 0.134 0.134 130.157
3 28 Germany Maximilian Gunther
United States Andretti Autosport 2 1'31.817 0.179 0.045 130.093
4 13 Portugal António Félix Da Costa
China Techeetah 2 1'31.832 0.194 0.015 130.072
5 25 France Jean-Éric Vergne
China Techeetah 2 1'31.839 0.201 0.007 130.062
6 22 United Kingdom Oliver Rowland
France DAMS 3 1'31.850 0.212 0.011 130.046
7 37 New Zealand Nick Cassidy
United Kingdom Virgin Racing 2 1'31.853 0.215 0.003 130.042
8 99 Germany Pascal Wehrlein
Germany Porsche Team 2 1'31.900 0.262 0.047 129.976
9 94 United Kingdom Alex Lynn
India Mahindra Racing 2 1'31.952 0.314 0.052 129.902
10 71 France Norman Nato
Monaco Venturi 2 1'31.964 0.326 0.012 129.885
11 33 Germany René Rast
Germany Audi Sport Team ABT 2 1'32.125 0.487 0.161 129.658
12 29 United Kingdom Alexander Sims
India Mahindra Racing 2 1'32.146 0.508 0.021 129.629
13 23 Switzerland Sébastien Buemi
France DAMS 5 1'32.209 0.571 0.063 129.540
14 27 United Kingdom Jake Dennis
United States Andretti Autosport 2 1'32.247 0.609 0.038 129.487
15 5 Belgium Stoffel Vandoorne
Germany Mercedes 2 1'32.277 0.639 0.030 129.445
16 10 United Kingdom Sam Bird
United Kingdom Jaguar Racing 2 1'32.281 0.643 0.004 129.439
17 11 Brazil Lucas Di Grassi
Germany Audi Sport Team ABT 2 1'32.303 0.665 0.022 129.408
18 48 Switzerland Edoardo Mortara
Monaco Venturi 2 1'32.329 0.691 0.026 129.372
19 36 Germany André Lotterer
Germany Porsche Team 2 1'32.339 0.701 0.010 129.358
20 6 Switzerland Nico Müller
United States Dragon Racing 2 1'32.344 0.706 0.005 129.351
21 88 United Kingdom Tom Blomqvist
United Kingdom NIO Formula E Team 5 1'32.630 0.992 0.286 128.951
22 8 United Kingdom Oliver Turvey
United Kingdom NIO Formula E Team 2 1'32.633 0.995 0.003 128.947
23 17 Netherlands Nyck De Vries
Germany Mercedes 2 1'33.070 1.432 0.437 128.342
24 7 Brazil Sergio Sette Camara
United States Dragon Racing 2
condividi
commenti
Vandoorne: "Mercedes cresce ogni gara, in FE se la giocano tutti"

Articolo precedente

Vandoorne: "Mercedes cresce ogni gara, in FE se la giocano tutti"

Articolo successivo

Da Costa Principe del Monaco E-Prix con sorpassone finale

Da Costa Principe del Monaco E-Prix con sorpassone finale
Carica i commenti