Filippi: “A Roma bella gara e grandissimo pubblico”

Superata la delusione per la brutta qualifica, il pilota NIO si è riscattato dando vita ad un ePrix capitolino con tanti sorpassi, ma purtroppo per lui l’aggressività non l’ha aiutato ad entrare in zona punti...

Autore di due sessioni di prove libere incolori e incapace di segnare un riscontro cronometrico nel turno decisivo per la definizione della griglia di partenza a causa di un errore di tempistica, l’idolo di casa Luca Filippi ha saputo rifarsi in corsa a Roma.

Nei 33 giri previsti lungo i 2,86 km del circuito nella capitale d’Italia, ha dato vita ad una serie di sorpassi che lo hanno fatto risalire dalla 18esima alla 13esima piazza conclusiva. 

“È stata una giornata eccitante. Tanta gente, tanto pubblico ed euforia attorno alla NIO”, ha commentato il piemontese. 

 

“La gara è stata positiva, il passo era buono e mi sentivo forte. Ho portato a termine qualche manovra, ma sfortunatamente nell’ultima tornata del primo stint sono rimasto bloccato nell’incidente che ha visto coinvolti José María López e il mio compagno Oliver Turvey”.

“La seconda parte è andata meglio, mi sono riavvicinato di nuovo al gruppetto davanti, ma ormai era troppo tardi per poter sperare nella top 10”, la sua considerazione.

“Infine, ci tengo a ringraziare tutti coloro che mi hanno votato per il FanBoost (Luca Filippi è l’unico pilota completamente italiano al via del Campionato FIA di Formula E, ndr). È la terza volta quest’anno che lo ottengo, quindi vi sono davvero grato...”. 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Roma
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Circuito Cittadino dell'EUR
Piloti Luca Filippi
Team NIO Formula E Team
Articolo di tipo Intervista
Tag italia, roma