Lotterer: “Le macchine sono troppo vicine tra loro ai box”

condividi
commenti
Lotterer: “Le macchine sono troppo vicine tra loro ai box”
Di:
, Motorsport.com Switzerland

Al cambio vettura durante l’ePrix del Messico, il pilota tedesco della Techeetah ha colpito la gamba di uno dei suoi meccanici e per questo è stato punito dai Commissari Sportivi con un drive-through per “unsafe realease”...

Andre Lotterer, Techeetah, Mitch Evans, Jaguar Racing, Nick Heidfeld, Mahindra Racing, Alex Lynn, DS Virgin Racing
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah, alla partenza della gara
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah

La modifica al regolamento del Campionato FIA di Formula E resa operativa da Santiago del Cile, che di fatto ha rimosso il tempo minimo nella fase di passaggio alla seconda monoposto, ha già mietuto una “vittima”.

Sabato scorso all’Autodromo Hermanos Rodriguez di Città del Messico, André Lotterer, per effettuare la manovra il più rapidamente possibile, ha infatti urtato un membro della sua squadra. 

“Con il nuovo provvedimento è facile che vedremo capitare ancora eventi del genere”, ha affermato a Motorsport.com.

“In tutti i box si spinge al limite e le auto sono così tanto vicine fra loro che i meccanici non hanno molto spazio per spostarsi subito dopo aver allacciato le cinture al pilota”.
“Detto ciò, a volte succede anche nelle altre categorie al momento del cambio gomme. Fa parte delle gare”, ha sottolineato.

Nel caso di quanto capitato nel garage del team cinese, lo sfortunato di turno ha accusato una lesione ad un legamento, motivo per cui gli Stewards di Mexico City sono intervenuti negando a Lotterer la speranza di chiudere la corsa nella top 10.

“Io sono uscito come al solito. È stata una frazione di secondi. Ma evidentemente sono partito leggermente in anticipo. Non so che cosa sia accaduto. So che il ragazzo sta bene e quello è l’importante”, si è poi scusato.

“Peccato, perché avrei potuto concludere in settima posizione ed invece sono risultato tredicesimo”, ha concluso André.

 

Va ricordato che in Messico Daniel Abt è riuscito a portare l’Audi Sport al successo grazie ad una sosta flash che gli ha consentito di passare il rivale della NIO, Oliver Turvey.

“Come ho sempre dichiarato non mi piace la nuova regola, anche se in questo caso ha giocato a mio favore. La trovo complicata e incredibilmente stressante”, ha sostenuto il 25enne.
“Per i meccanici è ancora più dura che per noi driver. È talmente facile commettere un errore, che in un attimo puoi perdere una gara”.  

 

Filippi: “A Punta del Este dovrò cercare di fare meglio”

Articolo precedente

Filippi: “A Punta del Este dovrò cercare di fare meglio”

Articolo successivo

Maximilian Günther sarà pilota di riserva per la Dragon

Maximilian Günther sarà pilota di riserva per la Dragon
Carica i commenti