Formula E
22 nov
-
22 nov
Evento concluso
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
31 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
59 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
72 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
94 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
108 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
122 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
137 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
171 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
186 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
206 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
221 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
222 giorni

Frijns: “L'Audi non c’entra con il mio ritorno in Formula E”

condividi
commenti
Frijns: “L'Audi non c’entra con il mio ritorno in Formula E”
Di:
Co-autore: Chiara Rainis
8 ott 2018, 08:00

Fuori nella stagione quattro, l’olandese ha appena firmato per la Virgin Racing e nel Campionato FIA elettrico 2018-2019 farà coppia con l’inglese Sam Bird: i motivi del clamoroso rientro

Robin Frijns ha assicurato che il recente accordo con la Virgin Racing, che lo riporterà nel Campionato FIA di Formula E dopo un anno di assenza, non ha nulla a che vedere con il suo legame con l'Audi, che da questa edizione del “mundialito elettrico” fornirà il powertrain al team britannico.

“È stato l’azionista di maggioranza della squadra, ossia la Envision, a volermi”, ha dichiarato a Motorsport.com. “L'Audi non è stata coinvolta nella scelta dei piloti, il suo compito è soltanto quello di dare motore, feedback e supporto”.

“Ho lavorato sodo per diversi mesi dietro le quinte. Non è mai stato un segreto che fosse mio desiderio tornare”, ha proseguito l’ex driver Andretti Autosport, a piedi a fine 2016-2017 quando il team ha dato avvio alla partnership tecnica con la BMW. 

Leggi anche:

“Ho guardato a diverse opzioni e partecipato al campionato DTM, ma poi ho dovuto prendere in fretta una decisione”.

Anche il boss motorsport della Casa dei quattro cerchi, Dieter Gass, ha confermato che i contatti tra il driver di Maastricht e l’équipe inglese erano cominciati prima che il Marchio decidesse di proseguire con il suo programma DTM.

“All’inizio, non avendo nulla in mano, non sapevo che cosa proporre”, ha confidato. “Ad ogni modo le trattative di Frijns con la Virgin erano già partite e il contratto che ha firmato è totalmente separato dall'Audi. Lui ora è un loro pilota e la sua priorità è la Formula E. Ciò non significa che sarà assente dal DTM”, ha spiegato il dirigente.

“Adesso vedremo il calendario che dovrebbe essere pubblicato la prossima settimana, poi analizzeremo se si possono affiancare le due attività e se c’è interesse a farlo”, ha proseguito, mostrandosi però dubbioso sulla possibilità di poter schierare il 27enne nel Turismo tedesco. 

 
Articolo successivo
La HWA promette un approccio “umile” al debutto in Formula E

Articolo precedente

La HWA promette un approccio “umile” al debutto in Formula E

Articolo successivo

Presentata la HWA Racelab, nuova squadra che farà il suo esordio in Formula E

Presentata la HWA Racelab, nuova squadra che farà il suo esordio in Formula E
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie DTM , Formula E
Evento Presentazione Virgin Racing
Sotto-evento Presentazione
Piloti Robin Frijns
Team Virgin Racing
Autore Alex Kalinauckas