Wilson: “Le elettriche? Mi sono divertito tantissimo”

condividi
commenti
Wilson: “Le elettriche? Mi sono divertito tantissimo”
Gabriele Testi
Di: Gabriele Testi , Giornalista
09 giu 2015, 00:03

Justin, esordiente in Formula E in Russia con la Andretti Autosport, è soddisfatto del punto conquistato

Quello di Justin Wilson, convocato dal team principal Roger Griffiths a Mosca per sostituire lo statunitense Scott Speed, impegnato in Nord America negli X Games organizzati da ESPN, è stato un esordio pressoché perfetto: da pilota maturo, insomma.

L'inglese del team Andretti Autosport è infatti scattato dodicesimo dallo schieramento di partenza, concludendo la gara al decimo posto e conquistando un punto dopo essere stato protagonista di una lotta senza esclusione di colpi con Loïc Duval e Jarno Trulli.

"Mi sono divertito tantissimo. È stata una gara 'interessante', che ho trascorso alle prese con alcuni dei ragazzi più bravi in pista, Trulli in particolare. L'ho passato una volta, ma in seguito mi sono trovato nuovamente bloccato dietro di lui. Lì la situazione è stata un po' frustrante, ma alla resa dei conti tutto si è risolto da sé: Duval si è lanciato in un tentativo di sorpasso per scavalcare me e ha colpito il retrotreno di Jarno, situazione che ha messo fuori causa entrambi, consentendo però a me di districarmi”, confida l'ex pilota Minardi e Jaguar in Formula 1, classe 1978.

Mi piace molto questa macchina: la maneggevolezza, il pacchetto aerodinamico e la potenza, che sono tutti 'in scala', proprio come avviene nella IndyCar o Formula 1, gradisco queste piste un po' più strette della media, perché danno una giusta percezione della velocità. Sono persuaso del fatto che la categoria stia procedendo sicuramente nella giusta direzione, e non nego che mi piacerebbe fare molte più gare in Formula E…", ha concluso.

Prossimo articolo Formula E

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti Justin Wilson
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Ultime notizie