Turvey: “Le elettriche sono nei miei programmi futuri”

condividi
commenti
Turvey: “Le elettriche sono nei miei programmi futuri”
Gabriele Testi
Di: Gabriele Testi , Giornalista
26 giu 2015, 14:42

Oliver, il cui esordio è atteso nel doppio round di Londra con la NextEV TCR, guarda alla serie 2015-2016

"Sono molto entusiasta di correre in Formula E. Non ho avuto ancora molto tempo di provare la macchina, ovviamente”, dice Oliver Turvey, il cui esordio come seconda guida della NextEV TCR è atteso nel duplice ePrix di Londra. Il driver inglese ha comunque compiuto alcune simulazioni al volante della Spark-Renault SRT_01E, mentre Antonio Garcia portava in pista a Calafat per una quindicina di giri l'unità motrice elettrica duale del sodalizio cinese per il campionato 2015-2016.

“Salire in macchina per il primo turno di prove, quando tutti gli altri hanno una stagione intera alle spalle, non sarà un'impresa facile. Me ne rendo conto, ma l'opportunità di correre a Londra, proprio qui dove vivo, nella 'mia città' e quindi nella gara di casa, è un'esperienza che già adesso giudico come qualcosa di incredibilmente positivo".

Dopodiché, Turvey ha continuato: "Nelson (Piquet junior, ndr) è in lotta per il campionato e ha una stagione di successo nel suo palmarès, ragion per cui spero di imparare da lui il più presto possibile i trucchi della categoria e di essere lì con lui a segnare più punti possibili per la squadra”.

Ma Oliver è anche proiettato al torneo 2015-2016: "Mi piacerebbe correre in Formula E anche il prossimo anno, a dire la verità. C'è la possibilità di inserire questa partecipazione nei miei programmi. Dovremo vedere come andrà questo fine settimana e poi guardare alla seconda stagione di vita della categoria..."

Prossimo articolo Formula E

Su questo articolo

Serie Formula E
Evento Global launch party: Londra
Piloti Oliver Turvey
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Ultime notizie