Formula E, Reigle: "Non credo che avremo un sostituto di Audi"

Jamie Reigle ha ammesso che l'uscita di Audi dalla Formula E dal 2022 probabilmente non verrà rimpiazzata facilmente.

Formula E, Reigle: "Non credo che avremo un sostituto di Audi"

Mentre la BMW resterà nella serie come fornitore dei powertrain per i suoi team clienti, i Quatto Anelli non hanno raggiunto accordi del genere neanche con il Team Abt.

L'AD della serie elettrica ha rivelato a Motorsport.com che non si aspetta l'arrivo di un'altra Casa per raggiungere le 24 vetture sulla griglia.

"Sicuramente c'è interesse da parte di alcuni team e se ripenso al passato, eravamo in 11 con le Gen2 - ha dichiarato Reigle - L'Audi se ne andrà e la sua iscrizione ora è tornata in mano nostra e sarebbe bello che qualcuno la prendesse, ma onestamente non credo accadrà".

Tuttavia, l'ex direttore commerciale del Manchester United aveva anche detto di avere buone sensazioni circa un nuovo ingresso con le Gen3 nel 2022-23.

Fra questi ci potrebbe essere la McLaren Racing, che ha firmato una opzione con la Formula E per essere in griglia con le macchine di terza generazione fino alla fine del 2025-26.

DS Techeetah si è detta pronta a fornire il suo powertrain ad un team cliente, che molto probabilmente farà parte di Stellantis (Alfa Romeo o Maserati).

"Oggi stiamo aspettando, ma c'è un certo numero di parti che sono interessate. McLaren ha fatto un annuncio sull'opzione che ha, ma altri hanno interesse, quindi sono speranzoso di avere 12 team".

Reigle ha poi aggiunto di essere sicuro che la Formula E funzionarebbe anche con un minor numero di partecipanti, ma con più possibilità sui circuiti cittadini.

"Altri campionati hanno meno Case presenti, ma anche alcuni vantaggi. Essendo su piste cittadine, correre con 20 auto invece di 24 porterebbe ad un tipo di competizione diversa".

"Non credo che scenderemo a 10 squadre con le Gen3, ma non credo neanche che cambi radicalmente le prospettive della Formula E. Alla fine penso che saremo in 12".

 

Jamie Reigle, CEO of Formula E

Jamie Reigle, CEO of Formula E

Photo by: Sam Bloxham / Motorsport Images

condividi
commenti
Audi: ecco perché ha preferito la Dakar alla Formula E

Articolo precedente

Audi: ecco perché ha preferito la Dakar alla Formula E

Articolo successivo

Lotterer: "La nuova pista di Roma ci dà modo di giocarcela"

Lotterer: "La nuova pista di Roma ci dà modo di giocarcela"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Matt Kew