Procede "al ralenti" la candidatura di Vancouver

condividi
commenti
Procede
Di: Gabriele Testi , Direttore Responsabile Svizzera
27 mag 2015, 16:17

“Nessun contratto firmato o circuiti approvati finora”, dice a Omnicorse il portavoce della città Tobin Postma

Procedono decisamente a rilento, soprattutto in una prospettiva di campionato 2015-2016, le operazioni volte ad assicurare a Vancouver uno degli slot del prossimo calendario. Nonostante l'iniziativa sia partita direttamente dall'amministrazione locale, per il tramite di alcuni consiglieri comunali che hanno votato e fatto approvare una mozione di giunta, non è stato ancora possibile chiudere il cerchio dei possibili partner e dei finanziatori.

Il tentativo, che deve tener conto dell'elevazione del numero di gare in tutto il mondo dalle 10 attuali a 12-13, si scontra però con il clima generalmente freddo del Canada e con la presenza di numerosi altri appuntamenti sul suolo americano già confermati nel datario che a breve verrà sottoposto al vaglio del World Council Sportivo della FIA: Buenos Aires e Punta del Este, che dovrebbero rimanere nei programmi malgrado le iniziali titubanze di Alejandro Agag in seguito ad alcuni deficit organizzativi, cui si aggiungerà Città del Messico, più la solida Miami, mentre Long Beach starebbe subendo la inedita concorrenza di Seattle.

E poi c'è Montréal, che dal Québec francofono si opporrebbe alla metropoli della British Columbia forte dell'esperienza maturata nei decenni del Gran Premio di Formula 1, pur se per l'ePrix canadese con le monoposto elettriche non dovrebbe venire impiegato il classico Circuit Gilles Villeneuve sull'Île Notre-Dame.

“Confermo che, attorno al 22-23 luglio 2014, il nostro Comune ha inoltrato ai dirigenti dell'ente la disposizione di esaminare la possibilità e le modalità operative con le quali ospitare una gara di Formula E a Vancouver, dice ad Omnicorse il Communications Manager della città, Tobin Postma (il documento è reperibile allegato a questo articolo o scaricandolo dal seguente link: http://former.vancouver.ca/ctyclerk/cclerk/20140723/documents /ptec5.pdf)”. Nel febbraio dello scorso anno, la municipalità è stata premiata con il riconoscimento “Sustainable Communities Award”, nella sezione “trasporti”, dalla Federation of Canadian Municipalities per il progetto realizzato nell'ambito della sostenibilità elettrica.

“Da allora, ci siamo impegnati seriamente con alcuni gruppi imprenditoriali privati che sono stati 'ingaggiati' per indagare, congiuntamente all'amministrazione comunale, l'opportunità di ospitare una gara del Campionato FIA di Formula E a Vancouver. Ad oggi, il Comune non ha firmato alcun accordo né esaminato proposte di tracciato per la corsa e non ha promesso o garantito alcun sostegno finanziario per ospitare un evento del genere. Abbiamo però chiesto esplicitamente ai vari partner che, prima di sottoporre candidature ufficiali o proposte per circuiti alla Federazione Internazionale dell'Automobile, essi ottengano preventivamente l'approvazione di massima dell'idea e della bozza di pista da parte dei funzionari della città, cioè dal nostro ufficio”, conclude Tobin Postma.

La mozione del consiglio comunale di Vancouver del 23 luglio 2014

Prossimo articolo Formula E
Jérôme D'Ambrosio leader iniziale del FanBoost russo

Previous article

Jérôme D'Ambrosio leader iniziale del FanBoost russo

Next article

Justin Wilson “rookie elettrico” con Andretti in Russia

Justin Wilson “rookie elettrico” con Andretti in Russia

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Ultime notizie