Formula E, Londra, Libere 2: Gunther emerge nel diluvio

Il tedesco della BMW è stato l'unico a scendere sotto il muro dell'1'27'' ed ha preceduto il compagno di squadra di 3 decimi. Mortara è decimo, mentre Vandoorne e di Grassi vanno a muro.

Formula E, Londra, Libere 2: Gunther emerge nel diluvio

Una pioggia battente ha accolto i piloti della Formula E per la seconda sessione di prove libere dell’E-Prix di Londra, ed in molti hanno avuto difficoltà nell’adattarsi all’asfalto sconnesso e bagnato del circuito semi indoor della capitale britannica.

A farne le spese sono stati Stoffel Vandoorne, andato a picchiare duramente con la sua Mercedes contro le barriere di curva 10 ad inizio sessione, e Lucas di Grassi, finito con la posteriore destra contro le protezioni tra curva 6 e curva 7.

Ad imporsi nei secondi conclusivi del turno è stato Maximilian Gunther. Il tedesco della BMW è stato l’unico in grado di adattarsi alla perfezione alle difficili condizioni dell’asfalto e scendere sotto il muro dell’1’27’’ per fermare il cronometro sul tempo di 1’26’’838.

Per la Casa tedesca, che a fine anno abbandonerà la serie, la seconda sessione di libere è stata un successo grazie al secondo tempo ottenuto da Jake Dennis. L’inglese, però, non è stato altrettanto incisivo come il compagno di team ed ha pagato un gap di 375 millesimi da Gunther.

André Lotterer si è rivisto nelle posizioni di vertice ed ha chiuso il turno odierno con il terzo crono anche se il ritardo dalla vetta è importante, ben 6 decimi, mentre alle sue spalle, racchiusi in pochi millesimi, troviamo Alex Lynn e Sergio Sette Camara.

Il brasiliano ha vissuto anche un grande brivido quando è finito a pochi millimetri dalle barriere nella sezione coperta del tracciato, ma fortunatamente non ha colpito le protezioni con la sua monoposto.

Nyck de Vries è stato in grado di confermarsi anche in questo secondo turno in top 10 centrando il sesto riferimento in 1’27’’781 ed è riuscito a precedere un Rene Rast a proprio agio in condizioni di aderenza precaria.

La pioggia ha aiutato anche i piloti della Nissan. Buemi e Rowland, infatti, hanno chiuso con l’ottavo e nono riferimento, ed un ritardo da Gunther di 9 decimi, mentre Edoardo Mortara ha centrato il decimo tempo in 1’27’’932 piazzandosi davanti alle due Jaguar di Evans e Bird.

La sessione di qualifiche che determinerà la griglia di partenza di Gara 1 scatterà alle 12:00.

 

condividi
commenti
Formula E, Londra, Libere 1: Vergne di un soffio su Frijns

Articolo precedente

Formula E, Londra, Libere 1: Vergne di un soffio su Frijns

Articolo successivo

Formula E, Londra: Alex Lynn centra la Superpole per Gara 1

Formula E, Londra: Alex Lynn centra la Superpole per Gara 1
Carica i commenti