Formula E, Londra: Alex Lynn centra la Superpole per Gara 1

Il pilota della Mahindra è stato il grande protagonista delle qualifiche di Londra ed ha ottenuto la pole per Gara 1 infliggendo quasi 3 decimi a Jake Dennis. Attardati i principali protagonisti del campionato.

Formula E, Londra: Alex Lynn centra la Superpole per Gara 1

Dopo aver affrontato la seconda sessione di libere su pista bagnata, i piloti della Formula E hanno disputato il primo turno di qualifiche del weekend di Londra su asfalto umido. La pioggia, infatti, ha cessato di cadere e l’asfalto dell’insolito tracciato semi indoor si è prontamente asciugato.

Ad imporsi al termine di una sessione decisamente intensa è stato Alex Lynn. Il pilota della Mahindra è stato autore di un giro magistrale che gli ha consentito di artigliare la superpole grazie al crono di 1’23’’245.

La grande pulizia ha premiato il portacolori della Mahindra. Lynn ha imposto distacchi importanti al resto della comitiva a cominciare da Jake Dennis.

Il britannico della BMW ha pagato 299 millesimi di ritardo dalla pole, ma deve recriminare per un terzo settore affrontato commettendo numerose sbavature che gli hanno fatto perdere il vantaggio di 3 decimi ottenuto in T1 e T2.

382 sono stati invece i millesimi di gap accusato da Sebastien Buemi, ma lo svizzero della Nissan può  finalmente sorridere per una qualifica andata per il verso giusto in una stagione priva di soddisfazioni.

Al suo fianco prenderà il via di Gara 1 Sergio Sette Camara. Il brasiliano della Penske, messo da parte l’errore delle Libere 2, ha ottenuto il quarto crono in 1’23’’758 e questo pomeriggio potrà senza dubbio puntare ad un piazzamento a podio.

Mastica amaro André Lotterer. Il pilota della Porsche, già il più rapido nel suo gruppo, non è stato altrettanto incisivo in occasione della Superpole e si è dovuto accontentare del quinto crono davanti a Norman Nato con 6 decimi di distacco dal tempo firmato Lynn.

Lucas di Grassi è stato il primo pilota a non accedere in Superpole, ma il pilota brasiliano è riuscito a riscattarsi in qualifica dopo aver toccato pesantemente le barriere di protezione con la posteriore destra nelle Libere 2.

Al fianco del brasiliano scatterà dall’ottava casella Alexander Sims, che ha così sottolineato l’ottimo lavoro svolto dalla Mahindra sul tracciato inglese per quel che riguarda il set up, mentre la quinta fila si completa con Nyck de Vries davanti a Joel Eriksson.

Il pilota della Mercedes ha sicuramente pagato il fatto di aver trovato una pista ancora molto bagnata nel corso del suo giro ed ha chiuso il tentativo con il crono di 1’24’’644, mentre lo svedese, al debutto nella categoria da pochi round, ha ricordato perché nella F3 Europea fosse uno dei talenti più interessanti riuscendo ad ottenere il diritto di partire dalla decima casella in Gara 1.

Decisamente attardati i principali protagonisti del campionato. Sam Bird dovrà avviarsi dalla diciottesima posizione alle spalle di Antonio Felix da Costa, mentre Edoardo Mortara scatterà dalla sedicesima casella e Robin Frijns addirittura dalla ventiduesima.

Da segnalare, infine, la bandiera esposta a causa del violento crash di Maximilian Gunther. Il tedesco, già il più rapido nelle Libere 2, ha esagerato nel settore conclusivo del tracciato andando ad impattare pesantemente con l’anteriore sinistra.

condividi
commenti
Formula E, Londra, Libere 2: Gunther emerge nel diluvio
Articolo precedente

Formula E, Londra, Libere 2: Gunther emerge nel diluvio

Articolo successivo

Formula E, E-Prix Londra: Dennis trionfa, disastro Bird

Formula E, E-Prix Londra: Dennis trionfa, disastro Bird
Carica i commenti