Liuzzi: “Bello andare a punti, ma meritavo di più...”

Liuzzi: “Bello andare a punti, ma meritavo di più...”

Il decimo posto non soddisfa affatto Vitantonio, che ha perduto almeno cinque posizioni nei garage

Al di là della sfortunata e per molti versi misteriosa performance di Jarno Trulli nel Berlino ePrix, nel corso del quale alla perentoria pole position della mattinata non ha fatto seguito che un mesto e avvilente ritiro, in seno alla squadra di Zurigo si respira un'atmosfera complessivamente dubbiosa. Ne è testimone Vitantonio Liuzzi, decimo al traguardo sul tracciato dell'ex aeroporto militare di Tempelhof, ma non molto sereno...

"È stato bello segnare finalmente un punto. Tuttavia, è allo stesso tempo un peccato pensare che avremmo meritato molto di più. Abbiamo avuto un buon ritmo e la squadra aveva fatto un ottimo lavoro con il set-up. Quindi è disarmante aver vissuto un'altra corsa del genere, così negativa: avremmo dovuto essere in una posizione migliore sia in qualifica che in gara, almeno quinti e sesti, afferma sconsolato il pilota nato a Locorotondo.

“Il problema è che ci siamo incasinati nuovamente al pit-stop al momento di mandare in pista l'auto carica. Non voleva saperne di ingranare le marce, dopodiché, quando finalmente sono uscito dai box, abbiamo realizzato che la mappatura era sbagliata: ciò ha comportato un consumo aggiuntivo, che ci ha fatto perdere almeno cinque posti in classifica. Il team si era impegnato duramente per tutta la settimana e sono molto grato a tutti loro. È stato veramente bello correre qui a Berlino, con la folla incredibile che c'era. Ora abbiamo soltanto bisogno di sbatterci ancora di più per ottimizzare i risultati, visto che stiamo buttando via troppi punti...”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Vitantonio Liuzzi
Articolo di tipo Ultime notizie