Formula E: la Super Pole di Berlino 5 va a Rowland

condividi
commenti
Formula E: la Super Pole di Berlino 5 va a Rowland
Di:

Grande prova del portacolori Nissan E.Dams che batte per centesimi Frijns, Jani e Rast. Disastro per Di Grassi, Da Costa, Buemi e Vergne che restano senza tempo.

Oliver Rowland ottiene la Pole Position per il quinto E-Prix di Berlino che la Formula E affronterà questa sera al Tempelhof Airport.

Il pilota della Nissan E.Dams ha staccato il miglior tempo in 1'15"955 (unico ad abbattere il muro dell'1'16") al termine della battaglia per la Super Pole, ma le emozioni sono cominciate fin dal primo turno di prove cronometrate perché nel gruppetto d'apertura i concorrenti hanno pensato più a sportellarsi tra loro per avere strada libera rispetto a concentrarsi sul proprio giro.

Questo ha causato una grossa perdita di tempo e il quartetto formato da Lucas Di Grassi, António Félix Da Costa, Sébastien Buemi e Jean-Éric Vergne ha preso la bandiera a scacchi senza nemmeno poter effettuare un tentativo. Questi partiranno in fondo al gruppo, con Di Grassi che ha anche spinto Da Costa a muro dopo il tornantino, con evidente incavolatura da parte del neo-Campione griffato DS Techeetah.

Tornando allo schieramento di partenza, in prima fila al fianco di Rowland c'è Robin Frijn con la migliore delle Envision Virgin Racing, staccato di pochissimi centesimi dal leader, così come Neel Jani e René Rast, che con le rispettive Porsche e Audi hanno chiuso a ridosso della vetta.

La Top5 viene completata dalla Mahindra di Alex Lynn, affiancato al via dalla Jaguar del debuttante Tom Blomqvist, sostituto di James Calado.

Settimo posto invece per André Lotterer con la seconda Porsche, mentre Sérgio Sette Câmara chiude nono piazzandosi tra le Venturi di Felipe Massa ed Edoardo Mortara.

Nico Müller (Geox Dragon Racing) e Oliver Turvey (Nio 333) scatteranno dalla sesta fila, seguiti dalla BMW di Maximilian Günther e dalla Jaguar di Mitch Evans, con Alex Sims e Sam Bird alle loro spalle.

Completano la classifica Sam Bird (Envision Virgin Racing), Jérôme D'Ambrosio (Mahindra), le Mercedes di Stoffel Vandoorne e Nyck De Vries, e la Nio 333 di Daniel Abt, oltre al poker di concorrenti sopracitati rimasti senza crono.

Formula E, Berlino 5, Libere 2: risposta di Da Costa

Articolo precedente

Formula E, Berlino 5, Libere 2: risposta di Da Costa

Articolo successivo

Formula E, Berlino 5: Rowland regala il successo alla Nissan

Formula E, Berlino 5: Rowland regala il successo alla Nissan
Carica i commenti