Michelin con un chip elettronico nelle gomme

Michelin con un chip elettronico nelle gomme

Sulla monoposto elettrica c'è il RFID (Radio Frequency Identification Device) per controllare i parametri vitali

La Michelin scommette sulla Formula E e sviluppa per il Campionato riservato alle monoposto elettriche degli pneumatici innovativi che sono già montati sulla Spark-Renault SRT01E, la monoposto costruita dalla Dallara che sta facendo i primi test in pista in vista del debutto in Cina il 13 settembre a Shanghai. Sono principalmente due le novità che sono state introdotte nelle gomme francesi che saranno utilizzate nelle prime due edizioni della Formula E: l’inserimento di un chip elettronico e la misura di 18 pollici che è una novità assoluta per una monoposto. RADIO FREQUENCY IDENTIFICATION DEVICE Il chip elettronico è stato inserito all'interno del pneumatico: si chiama RFID (Radio Frequency Identification Device) il supporto grazie al quale sarà possibile monitorare tutte le le gomme che saranno fornite ai concorrenti della Formula E in modo da essere identificati singolarmente: "Questi chip RFID - spiega Serge Grisin, direttore di Michelin Motorsport - saranno incorporati nei fianchi degli pneumatici per garantire la loro tracciabilità dal momento della loro produzione fino rientro in fabbrica dopo l'uso in pista . Normalmente, queste informazioni vengono raccolte utilizzando dei lettori ottici di codici a barre. In questo caso, invece, le gomme saranno in grado di comunicare delle informazioni sempre”. DALLA STRADE ALLE CORSE Questa tecnologia è già stata introdotta da Michelin negli pneumatici auto e camion di produzione. A metà 2013, la Casa francese ha allargato la portata dei suoi brevetti, lanciando un unico standard di controllo, facilitando così l'uso dei chip RFID anche nelle gomme da competizione. DATI MONITORABILI SEMPRE "Questo chip oltre alla semplice identificazione dei singoli pneumatici singoli - continua Serge Grisin - consentirà di sfruttare la memoria al suo interno raccogliendo dei dati relativi alle condizioni di utilizzo della gomma con l'uso di sensori di temperatura e pressione. Sarà possibile registrare e accedere a tutte le informazioni che coprono il ciclo di vita del pneumatico”. UN TRENO DI GOMME DA 18 POLLICI PER GARA! Per ottimizzare l'efficienza energetica del motore elettrico e favorire il trasferimento di tecnologia dalle corse al prodotto di serie, le gomme della Formula E sono state montate su cerchi da 18 pollici. Si tratta di un pneumatico particolarmente versatile che, grazie al suo battistrada, potrà essere utilizzato in piena sicurezza sia in condizioni di bagnato che di asciutto. I tecnici si sono concentrati sulla durata della copertura, visto che ciascun pilota potrà usare un solo treno per Gp (comprendente prove libere, qualifiche e gare).

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie