In Uruguay è pole al debutto per Jean-Éric Vergne!

In Uruguay è pole al debutto per Jean-Éric Vergne!

L'ex pilota francese di Formula 1 batte tutti fin dalla prima sessione delle qualifiche di Punta del Este

Non poteva esserci esordio migliore per Jean-Éric Vergne. L'ex pilota della Toro Rosso in Formula 1, al “primo contatto” assoluto nella Formula E, ha infatti staccato la pole position per la gara di Punta del Este al termine di una sessione nella quale non sono davvero mancati i colpi di scena.

La performance del pilota francese del team Andretti Autosport, che non aveva mai guidato in precedenza una Spark-Renault della categoria, dà la misura della sua forma fisica e mentale. Il transalpino ha fatto curiosamente registrare il miglior tempo (1'15”408) nella prima delle quattro sessioni in cui si articolano le qualifiche: un ragionamento che vale a maggior ragione per la pista cittadina ricavata nella città uruguagia, in cui i piloti si sono lamentati della presenza di sabbia sul nastro d'asfalto per l'estrema vicinanza del circuito alla spiaggia. Non sono infatti mancati testacoda e contatti coi muretti di protezione.

Nel secondo turno cronometrato, sembrava che potesse essere Sébastien Buemi a scavalcare l'ex compagno di squadra, soprattutto dopo l'intermedio fatto rilevare nel primo settore, ma un errore alla curva 17 ha frustrato le ambizioni del portacolori svizzero della scuderia e-dams, che ha dovuto accontentarsi della seconda fila

È stato così Nelson Piquet junior a collocarsi efficacemente in prima fila accanto al poleman di Punta del Este: il 1'15”530 siglato ha infatti collocato il brasiliano figlio d'arte del China Racing Team a soli 0”122 dal crono che gli è valso la partenza al palo. Terza piazza in griglia per Nicolas Prost, anch'egli in pista per la squadra di Jean-Paul Driot, che ha girato in 1'15"722.

Lo spagnolo Jaime Alguersuari, che aveva dominato le prove libere sulla Spark-Renault della Virgin Racing, non è andato più in là della quinta posizione, precedendo nel futuro schieramento Lucas Di Grassi (Audi Sport ABT), il pilota e team manager italiano Jarno Trulli, Bruno Senna (Mahindra Racing) e Nick Heidfeld (Venturi).

In Sud America non sono tuttavia mancati gli incidenti: hanno addirittura coinvolto Sam Bird, vincitore della gara malese di Putrajaya, il quale ha sbattuto alla fatidica curva 17 e ha danneggiato nella barriera TechPro il musetto della monoposto dell'équipe Virgin Racing, non potendo portare a termine le prove. Stessa, musica negativa per Jérome D'Ambrosio (Dragon Racing), il quale ha agganciato il muro della prima curva senza portare proficuamente a termine la seduta di qualifica.

Incidenti o difficoltà anche per Antonio Felix Da Costa (Amlin Aguri), che ha toccato le protezioni della chicane, Stéphane Sarrazin (Venturi), in testacoda alla curva 1, e l'australiano Matthew Brabham (Andretti Autosport), sostituto di Franck Montagny, a propria volta a muro nella seconda sessione nel proprio giro lanciato nonché uno dei tre driver incapaci di far registrare un tempo a Punta del Este.

Formula E - Punta del Este - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Punta del Este
Circuito Streets of Punta del Este
Piloti Nelson Piquet Jr. , Nicolas Prost
Articolo di tipo Ultime notizie