In Inghilterra la pole position è di Sébastien Buemi!

In Inghilterra la pole position è di Sébastien Buemi!

Lo svizzero ha sfiorato le barriere dell'ultima curva nel suo giro più veloce, centrando il primo obiettivo

Alla vigilia del doppio appuntamento londinese, Sébastien Buemi aveva pubblicamente affermato di non avere nulla da perdere e che pertanto avrebbe spinto al massimo. È stato di parola e sul tracciato di Battersea Park si è aggiudicato la pole position per la gara di sabato. Scatterà davanti a tutti nel Visa ePrix inaugurale, dopo aver rifilato quattro decimi di secondo a Jérome D'Ambrosio (Dragon Racing) e a Lucas Di Grassi (Audi Sport ABT).

Lo svizzero, che ha staccato il “tempone” durante il quarto e ultimo segmento di prove in cui si articolano le qualifiche del Campionato FIA di Formula E, ha sfiorato le barriere di protezione nell'ultima curva nel suo giro più veloce, in quanto determinatissimo a strappare una buona posizione in griglia. Aver primeggiato nelle qualifiche potrebbe essere più importante che mai in riva al Tamigi, perché l'evento partirà dietro la Safety-Car dopo le modifiche apportate alla curva 1.

Jérome D'Ambrosio, ripresosi dopo l'inconveniente della prima mattinata e anch'egli in azione nel gruppo finale di qualificazione, si è assicurato il secondo miglior rilievo cronometrico della giornata e ha retrocesso un “front runner” di lunga data del torneo “full electric” come Lucas Di Grassi al terzo posto sullo schieramento di partenza, con il brasiliano che ha però riferito di aver patito "un avantreno 'bloccato' nei cambi di direzione"...

Il leader del campionato Nelson Piquet jr ha concluso la sessione con il quarto crono, equivalente alla seconda fila, e l'alfiere della NextEV TCR era chiaramente al limite, sino al punto da aver più volte sfiorato il muretto di contenimento nei suoi giri rapidi.

Jean-Éric Vergne partirà dalla quinta piazza in nome di un'Andretti Autosport adesso di arancio vestita, ma il pilota francese è stato costretto a prendere la via di fuga nel suo primo giro al cardiopalmo, avendo bloccato le ruote posteriori andando in testacoda alla curva 7 e non capitalizzando affatto la performance del secondo turno di prove libere. Nicolas Prost partirà in settima posizione per la e-dams Renault, davanti al debuttante Oliver Turvey (NextEV TCR), risultato la migliore delle cinque “new entry” di Londra, e alla monoposto by Mahindra Racing di Bruno Senna.

Sam Bird della Virgin Racing partirà nono, con Salvador Duran a completare la top 10 per la Amlin Aguri. L'inglese avrebbe avuto bisogno di cogliere la pole position per mantenere vive le chance di campionato, ma avendo fallito il suo obiettivo per le qualifiche si è ormai matematicamente eliminato dalla lotta per il titolo.

Karun Chandhok, che si era incaricato di descrivere l'andamento del tracciato di 2.925 metri del Battersea Park, comincerà in 16esima posizione con la seconda monoposto della Mahindra Racing, ma il pilota indiano è caduto nel tranello dell'ultima curva e ha rotto la ruota anteriore destra centrando il muro esterno. A questo link su Twitter il filmato dell'incidente di Karun Chandhok (Mahindra Racing) che ha comportato la bandiera rossa durante la Q3: https://twitter.com/FIAformulaE/status/614760945622077440

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento Global launch party: Londra
Piloti Lucas Di Grassi , Sébastien Buemi , Jérôme D'Ambrosio
Articolo di tipo Ultime notizie