Formula E: il team Mercedes va verso un altro costruttore?

La squadra della Mercedes in Formula E, che vuole restare nella serie nonostante l'uscita del marchio, starebbe valutando una collaborazione con un altro costruttore oltre il 2022.

Formula E: il team Mercedes va verso un altro costruttore?

Mentre il consiglio d'amministrazione di Daimler ha deciso che la Mercedes lascerà la Formula E alla fine della prossima stagione, che sarà solamente la terza con un impegno ufficiale, le figure chiave del team hanno già ribadito più volte il desiderio di trovare nuovi investitori per proseguire in veste indipendente.

Gli architetti di questa potenziale "fuga" sono il team principal Ian James e l'amministratore delegato della squadra di Formula E, Toto Wolff.

Nell'annuncio fatto da Mercedes, confermando la sua intenzione di seguire Audi e BMW nell'uscita dalla serie, ha rivelato che "il gruppo dirigente del team ha iniziato a esplorare le opzioni per la squadra di continuare a competere nella serie durante l'era Gen3, compresa una potenziale vendita a nuovi proprietari".

James ha aggiunto: "Anche se Mercedes-Benz ha deciso di uscire, riconosciamo il valore e il potenziale della Formula E; pertanto, esploreremo le migliori opzioni per la squadra per continuare a competere oltre la fine del 2022".

Parlando con Motorsport.com, James aveva detto che sulla lista delle opzioni da considerare era quella di far proseguire il team anche sotto l'insegna di un altro costruttore.

Attraverso i legami di Wolff, questo potrebbe avvenire con un marchio affiliato a Mercedes come Aston Martin, che ha già annunciato l'intenzione di andare verso l'elettrificazione della sua linea di auto stradali.

James ha detto: "Onestamente parlando, abbiamo un sacco di scenari diversi che stiamo studiando al momento".

"Questi vanno dall'avere alle spalle un costruttore, come oggi, e quindi essere coperti, fino a diventare un team clienti in futuro".

"Ci sono diverse altre soluzioni tra questi due estremi. Stiamo tenendo aperte tutte le opzioni al momento".

"Sono eccitato per il futuro. Sono entusiasta di valutare queste opzioni andando avanti. Ma non escluderei nulla".

Stoffel Vandoorne, Mercedes-Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

Stoffel Vandoorne, Mercedes-Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

Photo by: Carl Bingham / Motorsport Images

Le regole della Formula E richiedono che se un team indipendente si avvicina ad un altro produttore, come Jaguar, e richiede un powertrain cliente, la richiesta deve essere accettata.

James ha continuato: "Il modo in cui la serie è strutturata, permette che ciò accada. Questa è una cosa positiva, perché dà la massima flessibilità possibile per le diverse entità che sono coinvolte".

James ha anche confermato che il piano per spostare la maggior parte delle strutture del team di Formula E a Brackley sta ancora andando avanti in tempo per la prossima stagione, nonostante Mercedes abbia annunciato la sua partenza.

"La nostra stagione otto non è influenzata", ha detto. "L'intenzione è sempre stata quella di spostare la maggior parte delle operazioni a Brackley. L'attenzione principale sarà ancora a Brackley e a Brixworth. Tutto questo sta ancora accadendo".

"Sono stato in Mercedes per 16 anni e non ho mai saputo che il consiglio di amministrazione non fosse altro che strategico nella sue decisioni. Ciò che intendo è guardare al medio e lungo termine", ha concluso.

condividi
commenti
Mercedes potrebbe vendere il suo team di Formula E dopo l'uscita
Articolo precedente

Mercedes potrebbe vendere il suo team di Formula E dopo l'uscita

Articolo successivo

Formula E: Nissan mette sotto contratto Maximilian Gunther

Formula E: Nissan mette sotto contratto Maximilian Gunther
Carica i commenti