Griffiths: “Abbiamo chiuso l'annata in modo deludente”

Griffiths: “Abbiamo chiuso l'annata in modo deludente”

Il manager della Andretti Autosport avrebbe voluto di più nella City da Vergne e dalla rookie De Silvestro

Prima, l'interessante debutto di Simona De Silvestro, poi l'annuncio dell'accordo di partnership tecnologica con la TE Connectivity in vista della liberalizzazione dei powertrain elettrici, quindi il terzo posto in Gara 1 di Jean-Éric Vergne. Non era cominciato male il fine settimana conclusivo della stagione per la Andretti Autosport a Battersea Park, ma le cose sono precipitate in Gara 2 a Londra. È servito accontentarsi, ma il co-team principal Roger Griffiths non se ne fa più di tanto cruccio e guarda avanti.

“Disgraziatamente, la seconda gara in Inghilterra è stata una maniera molto deludente di finire la stagione dopo la grande giornata di sabato. Abbiamo ricevuto un drive through con Jean-Éric Vergne una volta che il pilota aveva compiuto una grande partenza e superato diverse auto. Stiamo ancora indagando il motivo della penalità: non ci è ancora molto chiaro. Simona (De Silvestro, ndr) ha effettuato una gara solida. È riuscita a tenersi fuori dai guai, con un cambio macchina pulito e lineare, ma alla fine della giornata il risultato che avevamo sperato si è rivelato una pia illusione. Ora ci concentreremo e ci metteremo a lavorare a testa bassa sulla prossima stagione: non vediamo l'ora di affrontare i preparativi dei prossimi due mesi. Si sta già manifestando come un campionato molto impegnativo, con un sacco di cose interessanti in divenire per la nostra seconda partecipazione alla Formula E. La prima stagione è stata un'esperienza tremenda: abbiamo imparato molto e realmente apprezzato ciò che gli organizzatori e il concetto stesso alla base della categoria 'full electric' ci hanno dato l'opportunità di fare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Simona De Silvestro
Articolo di tipo Ultime notizie