Chandhok: “Tutti a tavoletta sì, ma le temperature?”

Chandhok: “Tutti a tavoletta sì, ma le temperature?”

L'indiano della Mahindra Racing, che ha provato a lungo la pista di Long Beach al simulatore, lancia l'allarme

Alle professioni di ottimismo di alcuni dei protagonisti stagionali della Formula E in vista dell'imminente round californiano, come Nicolas Prost e Sébastien Buemi, rispettivamente vincitori a Miami e Punta del Este, non fanno eco le parole di tutti.

Karun Chandhok, il portacolori della Mahindra Racing che ha speso ore ed ore provando il circuito cittadino di Long Beach con un simulatore, confida alcune perplessità riguardo le velocità di punta che sarà possibile raggiungere e le eventuali conseguenze...

"Il tracciato sembra essere relativamente semplice nella sua articolazione”, dice il pilota indiano. “Non ci sono davvero molte curve qui, mentre vi compaiono alcuni rettilinei con la 'r' maiuscola. La pista ha una lunghezza simile a quella di Miami e se la gara si disputerà sullo stesso numero di giri potrebbe risultare più facile sul piano del consumo di energia, ma un po' più problematica per le temperature d'esercizio nella misura in cui si trascorrerà complessivamente più tempo a tavoletta...”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Karun Chandhok
Articolo di tipo Ultime notizie