Formula E, Berlino 5: Rowland regala il successo alla Nissan

condividi
commenti
Formula E, Berlino 5: Rowland regala il successo alla Nissan
Di:

Il britannico, con questa vittoria ottenuta al Tempelhof Airport di Berlino, sale in seconda posizione in campionato superando Vergne. Secondo Frijns davanti a Rast, che ha avuto la meglio nei confronti di Lotterer all'ultimo giro.

Oliver Rowland finalmente ha rotto gli indugi e, dopo aver flirtato più volte con un risultato di grande rilievo in queste gare al Tempelhof Airport di Berlino, è riuscito a regalare alla Nissan la vittoria nell'E-Prix di Berlino 5, penultimo appuntamento della stagione 2019/2020 di Formula E.

Il pilota britannico è stato a dir poco perfetto, mantenendo la prima posizione alla partenza e tenendola tra le mani per tutta la gara. Nella prima fase si è limitato a mantenere a distanza un Robin Frijns molto veloce, cercando di evitare che l'olandese si avvicinasse pareggiando la strategia riguardo gli attack mode scelta dall'avversario.

La seconda parte è stata ancora più tranquilla, con Frjins che ha badato maggiormente a guardarsi le spalle dalla minacciosa presenza della Porsche di Andre Lotterer e dell'Audi di Rene Rast. Alla fine l'olandese ha portato a casa un secondo posto di rilievo, mentre per il terzo posto la lotta è stata serrata e non priva di colpi di scena.

L'epilogo, la mossa decisiva, è stata sferrata a un paio di curve dal termine della gara, con Rene Rast che ha approfittato della crisi di energia sulla Porsche di Lotterer per puntarlo e passarlo con una manovra molto decisa. Le due monoposto sono entrate in collisione più volte, con Lotterer che è stato molto bravo a non cedere al rivale al primo assalto.

Rast, però, ha avuto la meglio e si è aggiudicato con merito il terzo posto, mentre il suo compagno di squadra Lucas Di Grassi è stato penalizzato di 5" per aver colpito Antonio Felix Da Costa in un duello a centro gruppo. Il brasiliano è stato autore di un'altra gara opaca, che lo ha visto terminare in fondo al gruppo.

Alex Lynn ha completato la Top 5 al volante della prima Mahindra. Il britannco ha completato una gara solida e priva di sbavature, mantenendo alle proprie spalle la seconda Porsche, quella di Neel Jani e la prima Jaguar di Mitch Evans. Edoardo Mortara è stato il miglior pilota Venturi in ottava posizione davanti a Sébastien Buemi e alla Nissan di Sébastien Buemi. Lo svizzero ha completato la Top 10.

Gara lontana dalle posizioni che contano per tanti protagonisti del campionato, tra cui Felipe Massa, Nyck De Vries, Jean-Eric Vergne - quest'ultimo è stato costretto a fare un Drive Trough per aver raffreddato troppo la batteria, e il neo-campione della serie Antonio Felix Da Costa, ritiratosi nelle ultime battute della gara dopo una buona rimonta che lo aveva portato a sfiorare la Top 10.

Grazie a questo successo, Rowland è salito in seconda posizione nel campionato Piloti con 83 punti, superando Jean-Eric Vergne fermo a 80. Ricordiamo però che il titolo Piloti è già stato assegnato al dominatore della stagione, Antonio Felix Da Costa, mentre la DS Techeetah ha vinto il titolo squadre, anche in questo caso con ampio margine sui rivali.

Cla # Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 22 United Kingdom Oliver Rowland
France DAMS 36 47'28.880 29
2 4 Netherlands Robin Frijns
United Kingdom Virgin Racing 36 47'30.783 1.903 1.903 18
3 66 Germany René Rast
Germany Audi Sport Team ABT 36 47'36.370 7.490 5.587 16
4 36 Germany André Lotterer
Germany Porsche Team 36 47'36.743 7.863 0.373 12
5 94 United Kingdom Alex Lynn
India Mahindra Racing 36 47'40.321 11.441 3.578 10
6 18 Switzerland Neel Jani
Germany Porsche Team 36 47'41.802 12.922 1.481 8
7 20 New Zealand Mitch Evans
United Kingdom Jaguar Racing 36 47'42.986 14.106 1.184 6
8 48 Switzerland Edoardo Mortara
Monaco Venturi 36 47'46.014 17.134 3.028 4
9 5 Belgium Stoffel Vandoorne
Germany Mercedes 36 47'47.829 18.949 1.815 2
10 23 Switzerland Sébastien Buemi
France DAMS 36 47'48.611 19.731 0.782 1
11 27 United Kingdom Alexander Sims
United States Andretti Autosport 36 47'52.211 23.331 3.600
12 51 United Kingdom Tom Blomqvist
United Kingdom Jaguar Racing 36 47'53.687 24.807 1.476
13 19 Brazil Felipe Massa
Monaco Venturi 36 47'56.655 27.775 2.968
14 17 Netherlands Nyck De Vries
Germany Mercedes 36 47'57.603 28.723 0.948
15 6 Brazil Sergio Sette Camara
United States Dragon Racing 36 48'00.012 31.132 2.409
16 64 Belgium Jérôme D'Ambrosio
India Mahindra Racing 36 48'00.404 31.524 0.392
17 7 Switzerland Nico Müller
United States Dragon Racing 36 48'03.020 34.140 2.616
18 25 France Jean-Éric Vergne
China Techeetah 36 48'03.866 34.986 0.846
19 3 United Kingdom Oliver Turvey
United Kingdom NIO Formula E Team 36 48'13.257 44.377 9.391
20 2 United Kingdom Sam Bird
United Kingdom Virgin Racing 36 48'15.471 46.591 2.214
21 11 Brazil Lucas Di Grassi
Germany Audi Sport Team ABT 36 48'43.999 1'15.119 28.528
22 28 Germany Maximilian Gunther
United States Andretti Autosport 4 48'04.771 32 Laps 32 Laps
dnf 13 Portugal António Félix Da Costa
China Techeetah 35 46'30.053 1 Lap Ritirato
dnf 33 Germany Daniel Abt
United Kingdom NIO Formula E Team 33 44'09.647 3 Laps 2 Laps Ritirato
Formula E: la Super Pole di Berlino 5 va a Rowland

Articolo precedente

Formula E: la Super Pole di Berlino 5 va a Rowland

Articolo successivo

Formula E, Berlino 6, Libere: Gunther porta in vetta la BMW

Formula E, Berlino 6, Libere: Gunther porta in vetta la BMW
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Berlino V
Sotto-evento Gara
Autore Giacomo Rauli