Batterie: Williams non garantisce più i 170 kiloWatt?

Batterie: Williams non garantisce più i 170 kiloWatt?

La factory inglese ha gettato nel panico i team “full electric”, a buon punto nella fattura dei powertrain più potenti

C'è aria di maretta nel Campionato FIA di Formula E, dopo la sorprendente comunicazione inviata pochi giorni or sono agli organizzatori e alle squadre coinvolte nella categoria con la quale la Williams Advanced Engineering ha reso noto di non essere più nella condizione di raggiungere i promessi 170 kW di potenza in gara con le batterie di propria costruzione.

La notizia ha spiazzato la stragrande maggioranza delle compagini iscritte, che per la seconda edizione del torneo internazionale “full electric” hanno realizzato, lavorano e stanno già provando powertrain (e-motor, inverter e trasmissioni) in grado di funzionare con una “cavalleria” di 20 kiloWatt in più in gara rispetto al torneo 2014-2015, e che si apprestano ad affrontare le sei giornate di test collettivi di Donington Park del mese di agosto.

La notizia fa curiosamente il paio, ma non troppo, con la contemporanea candidatura della croata Rimac Automobili a fornire le “pile” per il funzionamento delle monoposto di Formula E nelle stagioni tre e quattro, mentre a partire dal 2017 o 2018 si dovrebbe assistere a una completa liberalizzazione anche delle batterie nella serie creata da Alejandro Agag.

Nella fattispecie, un aumento dell'energia immagazzinabile sino a 32 kWh dovrebbe elevare la potenza assoluta fino a 250 kiloWatt (50 in più rispetto al massimo oggi tollerabile in qualifica) e l'azienda croata è ritenuta un possibile buon partner per l'operazione, attesi i suoi successi industriali e sportivi: dalla realizzazione del prototipo schierato all'ultima Pikes Peak per il veterano Nobuhiro “Monster” Tajima alla costruzione della Concept_One stradale da 1.088 cavalli impiegata proprio in Formula E come macchina della Direzione Gara.

Sempre riguardo le macchine di serie, il pacco batterie della Koenigsegg Regera realizzato a Zagabria è riuscito a generare un'energia di 9,27 kWh ed erogare una potenza di ben 500 kW. Con un peso di soli 115 kg, il pacchetto tecnologico tedesco-croato ha un rapporto fra kW e chilogrammi di 4,35, ma ciò non significa che la Rimac Automobili possa scalzare nel breve periodo l'engineering di patron Frank Williams. Questo anche perché la progettazione, la realizzazione e lo sviluppo da zero di un gruppo batterie nuovo di zecca richiederebbe non meno di 16 mesi...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie