Alguersuari: "Qui la Formula 1 ha tutto da imparare!"

Il pilota spagnolo, figlio d'arte dell'omonimo organizzatore, invita il Circus a prendere ad esempio la serie elettrica

Alguersuari:

Parola di figlio d'arte. Come pilota, ma anche e soprattutto erede di un organizzatore di razza. Jaime Alguersuari, attualmente impegnato con la Virgin Racing nella prima serie internazionale per monoposto elettriche, ha rivendicato in un'intervista al sito motorsport.com un ruolo di assoluto primo piano nel futuro per la Formula E, la “sua” attuale categoria.

A suo avviso, la Formula 1 “avrebbe soltanto da imparare dalla E”. Questo perché "la gente vuole divertirsi, gli spettatori vogliono e cercano la diversità. Nessuno vuole vedere vincere una gara al primo giro, e basta”, ha detto senza mezze misure il pilota iberico.

“Tutto questo ce lo dà la Formula E: un tipo di competizioni dinamico, dove molte cose succedono, in cui ogni singolo concorrente è professionale, dove le squadre e le marche sono formate da professionisti di rango. La fiducia nei loro riguardi è la base futura di un marketing 'genuino', in grado effettivamente di influenzare la vendita delle auto di serie. Insomma, tutto ciò che la Formula 1 dovrebbe essere e invece non è…", ha concluso il 25enne driver di Barcellona.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Jaime Alguersuari
Articolo di tipo Ultime notizie