Agag: “Un finale come nei miei migliori sogni...”

condividi
commenti
Agag: “Un finale come nei miei migliori sogni...”
Di: Gabriele Testi , Direttore Responsabile Svizzera
03 lug 2015, 01:53

Il CEO della serie “full electric” entusiasta per il vivacissimo finale di stagione e le acute strategie dei piloti

Alejandro Agag si è dichiarato “estremamente soddisfatto” per l'esito della stagione inaugurale della Formula E, che ha raggiunto il proprio culmine durante un vivacissimo London ePrix.

Il chief executive officer della categoria ha infatti descritto la propria emozione nell'aver visto il campionato piloti deciso per un solo punto all'ultima gara a favore del portacolori della NextEV TCR, Nelson Piquet jr, il quale ha conquistato il titolo nel confronto con Sébastien Buemi della e-dams Renault.

L'imprenditore ed ex politico spagnolo ha detto: "Anche nei miei sogni più originali, non avrei mai potuto immaginare un finale del genere. Domenica è stata una giornata incredibile, ma questo era anche ciò che volevamo quando abbiamo deciso di portare il grande automobilismo nei centri storici delle città, ed è ciò in cui siamo perfettamente riusciti in Gran Bretagna".

Ha continuato complimentandosi con il pilota brasiliano per la strategia di risparmio energetico durante la prima parte di Gara 2, cioè prima di passare al volante della seconda macchina.

"A due giri dalla fine, nessuno avrebbe potuto predire chi sarebbe stato il primo campione della Formula E, nessuno dei tre era più favorito degli altri", ha dichiarato Alejandro Agag, includendo nel computo anche Lucas Di Grassi. "Sono grandi piloti, ciascuno di loro sarebbe stato un grande campione. Soltanto uno poteva vincere alla fine, e credo che il vincitore abbia seguito una strategia molto intelligente per compensare il meteo piovoso, che ha causato problemi in qualifica un po' a tutti e, in particolare, a chi era in lizza per il campionato. Però, anche gli altri piloti sono stati fantastici per tutta la prima stagione".

Il CEO della Formula E ha aggiunto di essere molto soddisfatto dell'alto livello di competitività dimostrato durante le due gare di Londra e rafforzato l'impegno di fare di Battersea Park un autodromo cittadino permanente: "Penso che il London ePrix abbia sicuramente un grande futuro. Se guardiamo a come è andata quest'anno, e a come felice era la gente spostatasi in Inghilterra per le due gare, non ci sono davvero dubbi...".

Prossimo articolo Formula E
La serie “full electric” su Fox Sports sino al 2020

Previous article

La serie “full electric” su Fox Sports sino al 2020

Next article

A Sam Bird l'ultimo Visa Fastest Lap Trophy del 2015

A Sam Bird l'ultimo Visa Fastest Lap Trophy del 2015

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti Nelson Piquet Jr. , Lucas Di Grassi , Sébastien Buemi
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Ultime notizie