Agag a Mosca: “Noi fiore all'occhiello delle corse...”

Agag a Mosca: “Noi fiore all'occhiello delle corse...”

L'organizzatore della serie elettrica ha presentato la gara nella capitale russa attesa per sabato 6 giugno

I funzionari del governo, i promotori locali e Alejandro Agag, amministratore delegato della Formula E Holdings, si sono incontrati il 21 maggio a Mosca per una conferenza stampa volta a lanciare ufficialmente la prima gara riservata alle monoposto elettriche nella storia del Paese. La capitale russa si è infatti unita da tempo alla lista di 10 importanti città del mondo che hanno fiducia alla stagione inaugurale dell'inedito Campionato FIA, accogliendo una delle quattro trasferte che si svolgono in Europa.

Tra i principali punti di discussione, gli interlocutori hanno annunciato i risultati economici, sportivi e ambientali delle corse precedenti (da Pechino a Montecarlo, via Putrajaya, Punta del Este, Buenos Aires, Miami e Long Beach, in attesa del Berlino ePrix del 23 maggio) ed evidenziato le misure adottate per rispettare le severe norme internazionali di gara, l'attuazione di misure di regolamentazione per lo sport e le norme tecniche specifiche e il significato che il primo Mosca ePrix avrà da un punto di vista ecologico per la tecnologia innovativa che verrà adottata e l'impegno profuso nella sostenibilità.

Aprendo la conferenza stampa, Alejandro Agag ha sottolineato i risultati delle precedenti sette gare, affermando che la serie è diventata sempre più popolare, con più di 200 milioni di persone che seguono questa disciplina sportiva, e manifestando inoltre un apprezzamento per ciò che un futuro elettrico potrebbe regalare al nostro pianeta.

"Il mondo sta cambiando e noi siamo per certi versi il fiore all'occhiello degli sport motoristici, che hanno la responsabilità di tenere il passo di queste mutazioni. Il legame tra la mobilità quotidiana e le corse è stato sempre generalmente molto importante, anche prima che sorgesse l'idea di creare uno specifico campionato di punta con tecnologia elettrica. Un sacco di gente era entusiasta di quest'idea. E per me la mobilità a emissioni zero è davvero il futuro dell'automobilismo nelle nostre città. Ecco perché abbiamo cominciato la nostra avventura organizzando corse in alcune delle metropoli più importanti del mondo. È un nuovo approccio allo sport, si tratta di un prodotto inedito. E, senza dubbio, il Mosca ePrix sarà emozionante per tutti”, ha raccontato l'organizzatore spagnolo.

Valentin Buhtoyarov, il presidente della società FEH Russia, ha detto: "Vorrei esprimere la mia gratitudine al Governo di Mosca per il loro prezioso sostegno, e sono certo che la manifestazione sarà un grande successo. Il Moscow ePrix è molto più di una gara. È una competizione vera e propria fra sport e alta tecnologia, che ha e sempre più avrà un grande significato sociale per la città. Offre un ricco programma di animazione, ma nel contempo si concentra sullo sviluppo della sostenibilità".

Altri partecipanti di rilievo alla conferenza stampa sono stati Alexey Vorobiev, capo del Dipartimento di cultura fisica e sport di Mosca, Vladimir Chernikov, direttore del Dipartimento di politica nazionale, relazioni interregionali e turismo della città, Anton Kulbachevsky, capo del Dipartimento delle risorse naturali, nonché Sergey Ivanov, responsabile della protezione ambientale di Mosca e, allo stesso tempo, direttore esecutivo della RAF, la ben nota Federazione Automobilistica Russa.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie