Abt: “Anche Prost sapeva che Montecarlo è... stretta”

Abt: “Anche Prost sapeva che Montecarlo è... stretta”

Il giovane tedesco del team di famiglia, squadra ufficiale Audi Sport, polemizza con Nicolas per il crash del via

Se il quinto podio consecutivo in altrettante gare è stato il positivo bilancio del riconfermato Lucas Di Grassi al termine del Monaco ePrix di sabato 9 maggio, condizione che fa del brasiliano il leader attuale di campionato, non si può certamente dire che la scuderia Audi Sport ABT abbia lasciato il settimo appuntamento stagionale della Formula E accompagnata da una soddisfazione completa.

Un piazzamento fra i top three era l'obiettivo dichiarato anche di Daniel Abt, il quale aveva ancora una volta brillato in qualifica fino ad assicurarsi il quinto posto sulla griglia di partenza di Montecarlo. Tuttavia, il giovane driver della squadra di famiglia è stato la vittima di un incidente alla prima curva o quasi: Nicolas Prost ha cercato di sorpassarlo subito all'esterno, con il risultato di spingere il tedesco contro le barriere durante la manovra e indurne la resa. Il risultato: un ritiro in anticipo per l'incolpevole pilota della Spark-Renault di rosso, giallo e verde vestita, il “volo” tanto coreografico quanto fortunatamente innocuo di Bruno Senna, ben documentato in un video, altre quattro vetture coinvolte e una Safety-Car intervenuta e rimasta sul tracciato quattro giri per consentire la pulizia dei detriti dal nastro d'asfalto e, de facto, per permettere ai concorrenti di rientrare ai box per riparare le carrozzerie.

"Non mi aspettavo proprio che la mia corsa finisse così. Io semplicemente non capisco il comportamento alla prima curva di certe persone", ha detto un arrabbiato Daniel Abt riferendosi al figlio d'arte francese. "Tutti sanno che a Monaco la pista è stretta e che si deve fare spazio. È un vero peccato che, dopo una tale manovra, alcune auto fossero già fuori gara nello spazio di appena un paio di centinaia di metri. I Commissari Sportivi hanno studiato l'incidente, ma hanno deciso di non prendere alcun provvedimento. Pazienza. Volevo presentarmi a Berlino avendo dimostrato di saper tenere un buon ritmo. Purtroppo, non è il mio il caso, ma ciò non cambia nulla circa l'entusiasmo per la nostra gara di casa. Non vedo l'ora di guidare in una corsa di Formula E in Germania, alla quale adesso manca meno di una quindicina di giorni...”.

Il riassunto sportivo della giornata la fa Hans-Jürgen Abt, team manager della scuderia teutonica: "Certo che sono deluso per Daniel, che a mio parere è la vittima innocente di situazioni purtroppo tipiche di Monaco. Ha dimostrato ancora una volta la sua velocità e sono certo che colpirà di nuovo a Berlino. Lucas Di Grassi ha combattuto brillantemente, ha attaccato il leader e ha difeso la sua posizione dagli assalti che gli venivano da tergo. Con sole cinque gare al termine della stagione, siamo in un vero e proprio rush finale per il titolo con lui. Ma dobbiamo migliorare ancora, perché le competizioni di Berlino, Mosca e Londra sono oggi temporalmente molto vicine…".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Nicolas Prost , Daniel Abt
Articolo di tipo Ultime notizie