A Londra nel secondo turno di Libere sbuca Vergne

A Londra nel secondo turno di Libere sbuca Vergne

Il francese della Andretti Autosport resiste all'assalto dei "giovani" Piquet e Prost che simulavano le qualifiche

Jean-Éric Vergne, "abbigliato" nella livrea arancione che omaggia a partire da Londra il nuovo partner tecnologico TE Connectivity, si è assicurato il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere per il primo dei due ePrix britannici, atteso sabato pomeriggio. Il francese ce l'ha fatta mettendo dietro di sé il leader del campionato Nelson Piquet jr (NextEV TCR) e uno dei due alfieri della e-dams Renault, Nicolas Prost, curiosamente entrambi figli d'arte.

Il driver della scuderia Andretti Autosport si è trasferito in cima alla classifica quando mancavano appena un paio di minuti al termine del turno non cronometrato, allorché i piloti avevano aumentato la potenza per simulare le condizioni delle qualifiche. Il brasiliano ha cercato di colmare il divario dal transalpino, ma “Nelsinho” ha bloccato le ruote all'ultima curva ed è rimasto in seconda posizione dietro il missile arancio.

La seconda sessione è stata ritardata per un breve periodo e ridotta nella sua durata di cinque minuti per consentire di apportare modifiche al tracciato in corrispondenza della curva 1. E quando le luci verdi si sono accese, la maggior parte dei driver ha guidato in pista con calma per acclimatarsi ai cambiamenti.

Nicolas Prost è stato inizialmente il capofila del lotto proprio davanti al compagno di squadra Sébastien Buemi. Fra i piloti della e-dams Renault, il “galletto” ha dunque concluso la sessione in terza posizione, mentre lo svizzero, che occupa attualmente la stessa piazza nella classifica di campionato, ha concluso sesto.

Salvador Duran è stato costretto a prendere la via di fuga alla curva 3, ma il pilota messicano è stato in grado di invertire la marcia e ripartire senza problemi. Il suo compagno di squadra alla Amlin Aguri, il debuttante giapponese Sakon Yamamoto, non è stato altrettanto bravo o fortunato sul finire della seduta di prove libere e ha colpito il muro dell'ultima curva, danneggiando l'ala anteriore.

Jérome D'Ambrosio, che ricordiamo vittima di un incidente per rottura della sospensione nel primo turno di test non cronometrati, è risultato il quarto più veloce per i colori della Dragon Racing davanti alla monoposto by Audi Sport ABT di Lucas Di Grassi.

Daniel Abt, coéquipier del paulista, ha finito al settimo posto davanti Stéphane Sarrazin, protagonista della prima mattinata con la Venturi Grand Prix, e al menzionato messicano Duran, mentre Nick Heidfeld ha completato la top 10 con l'altra Spark-Renault dell'équipe monegasca.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento Global launch party: Londra
Piloti Nelson Piquet Jr. , Nicolas Prost
Articolo di tipo Ultime notizie