Ford: la Formula E è un'opzione concreta per il futuro

condividi
commenti
Ford: la Formula E è un'opzione concreta per il futuro
Di: Gary Watkins
Tradotto da: Matteo Nugnes
10 gen 2019, 11:53

La Ford starebbe valutando un impegno in Formula E tra le opzioni per i suoi piani futuri nel motorsport.

Mark Rushbrook, responsabile di Ford Performance Motorsports, ha dichiarato a Motorsport.com che la FE è "ancora su un foglio di carta che stiamo osservando", aggiundo che sta valutando un ingresso in quello che lui chiama "motorsport elettrificato".

I suoi commenti arrivano un anno dopo che la Ford si è impegnata in colloqui di alto livello con la Formula E e ora sembra molto vicina alla firma con la serie.

"Abbiamo osservato con attenzione ogni forma di gara nel 2018, per capire quali siano le opzioni a livello di motorsport elettrificato, sia esso ibrido o elettrico" ha detto Rushbrook.

"Dato che fa parte dei nostri piani sulle vetture stradali, siamo molto interessati di entrare a far parte di un campionato elettrico nel prossimo futuro".

"Continuiamo a studiare tutte o la maggior parte di queste opzioni e immagino che prenderemo delle decisioni all'inizio del 2019".

Rushbrook ha insistito sul fatto che ci sia ancora spazio per la Ford sulla griglia della Formula 1, anche se l'ingresso della Porsche nel 2019/2020 porterà la griglia alla sua capienza massima di 12 squadre e 24 monoposto.

"Significherebbe unirsi ad una squadra già esistente, collaborando con qualcuno che oggi è già in griglia" ha spiegato.

La Ford non sarebbe in grado di sviluppare il proprio propulsore per la sesta stagione, perché non è nella lista dei costruttori omologati nella lista pubblicata lo scorso aprile e dovrebbe registrarsi entro il primo febbraio di quest'anno per la settima stagione.

E' noto che la Ford ha avuto delle discussione con la Dragon Racing lo scorso anno.

Il costruttore americano sta valutando il suo futuro nel motorsport, visto che guarda anche oltre al suo attuale impegno con la Ford GT, confermato nel FIA WEC fino alla fine della stagione 2018/2019 e della stagione 2019 dell'IMSA.

Rushbrook ha dato la sensazione di escludere un ingresso nella nuova classe riservata alle Hypercar che farà il suo debutto nel WEC nella stagione 2020/2021, sottolineando che avrebbe sperato in una maggiore convergenza con i regolamenti.

Sembra infatti che tra i partecipati alla serie nordamericana non ci sia un particolare entusiasmo per il nuovo regolamento Hypercar che è stato partorito per il Mondiale.

Tuttavia, Rushbrook non escluso che la Ford possa decidere di realizzare una sua vettura DPi, anche se allo stato attuale questa categoria non consente l'utilizzo della tecnologia ibrida, almeno fino al 2021.

"Posso dire che il discorso DPi è sul tavolo, ma è anche una questione legata al budget necessario" ha detto. "Perché se le DPi non hanno una parte elettrica oggi, non vuol dire che non lo sarà in futuro".

La previsione comunque è che il programma Ford GT si concluderà al termine degli impegni esistenti, anche se Rushbrook ha aperto alla possibilità di un prolungamento.

Articolo successivo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Gary Watkins