E-Prix New York: Cassidy firma la pole, il leader Mortara ultimo

Il rookie Nick Cassidy ha conquistato la sua seconda pole position in Formula E a New York, precedendo il due volte campione Jean-Eric Vergne. Il leader del campionato Edoardo Mortara invece scatterà ultimo.

E-Prix New York: Cassidy firma la pole, il leader Mortara ultimo

Cassidy, che difende i colori della Envision Virgin Racing, che conta tre vittorie sul circuito di Red Hook, è stato solo il terzo pilota a scendere in pista nella superpole riservata ai primi sei.

Con tre settori più veloci, il suo 1'09"336 lo ha piazzato il pole provvisoria di circa un paio di decimi. Poi questa prestazione è stata sufficiente per tenersi alle spalle anche Vergne e Sebastien Buemi, conquistando così la sua seconda pole nella serie dopo quella di Roma.

Vergne era riuscito ad essere più veloce di Cassidy nel settore centrale con la sua DS Techeetah, ma il decimo guadaganto in quel tratto non gli è bastato per avere la meglio sul neozelandese, che alla fine lo ha battuto di 161 millesimi. Il due volte campione però è riuscito a tenersi dietro un ottimo Alex Lynn, terzo con la Mahindra, appena 39 millesimi più indietro.

Il pilota britannico ha confermato il suo ottimo feeling con il tracciato newyorkese, sul quale aveva firmato la pole position al debutto nel 2017. Stasera dividerà la seconda fila con la BMW Andretti di Maximilian Gunther, mentre Buemi si schiererà in quinta posizione.

Con un nuovo cambio ed una nuova powertrain a bordo della sua Nissan e.dams, il pilota elvetico si era messo in evidenza nel quarto gruppo, ma nella superpole ha immediatamente commesso un errore, con un bloccaggio alla curva 1, e quindi si è dovuto accontentare di mettersi dietro solamente Pascal Wehrlein.

Il pilota della Porsche, squalificato nello scorso appuntamento di Puebla dopo aver conquistato la vittoria, è stato il più veloce nel settore conclusivo del tracciato, ma nel complesso del giro si è visto rifilare oltre quattro decimi da Cassidy.

Le caratteristiche del tracciato statunitense rendevano ottimista Lucas di Grassi, ma il pilota dell'Audi è stato il primo degli esclusi dalla Superpole, rimanendo fuori per appena 13 millesimi. In ottava posizione c'è invece Oliver Rowland, che nel secondo gruppo ha anche provocato una bandiera rossa, coinvolgendo uno sfortunato Sam Bird.

Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02

Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02

Photo by: Andrew Ferraro / Motorsport Images

Il pilota della Nissan e.dams è saltato sul cordolo in maniera troppo aggressiva alla curva 1 ed è finito in testacoda, centrando con il posteriore Bird. Il pilota della Jaguar, tra le altre cose, aveva già saltato le libere 2 dopo aver sbattuto alla curva 14 nel primo turno, e si ritroverà costretto a prendere il via dalla 20esima posizione. Dietro Rowland invece completano la top 10 Alexander Sims ed Andre Lotterer.

Il colpo di scena più grande però è quello di cui si è reso protagonista Edoardo Mortara: il leader della classifica ha inavvertitamente disabilitato la modalità di piena potenza e in questo modo si è ritrovato distanziato di oltre 1"6 ed ultimo in griglia. Una grande opportunità per i suoi inseguitori in classifica.

Anche se va detto che non è andata tanto meglio al suo diretto inseguitore in classifica, Robin Frijns, che non è riuscito a fare meglio dell'11esimo tempo con la vettura della Envision Virgin Racing, precedendo Sergio Sette Camara ed il campione in carica Antonio Felix da Costa. Sottotono anche la qualifica delle Mercedes, con Nick de Vries solamente 18esimo e Stoffel Vandoorne addirittura 21esimo. Male pure l'altra Audi di René Rast, che alle sue spalle avrà il solo Mortara.

condividi
commenti
E-Prix New York: Buemi svetta nelle libere, Bird sbatte
Articolo precedente

E-Prix New York: Buemi svetta nelle libere, Bird sbatte

Articolo successivo

E-Prix New York: Cassidy spreca e trionfa Gunther

E-Prix New York: Cassidy spreca e trionfa Gunther
Carica i commenti