E-Prix di Parigi, Libere 2: Mitch Evans si esalta sull'asciutto, di Grassi si riscatta

Il pilota del team Jaguar ha ottenuto il miglior tempo su asfalto finalmente asciutto ed ha preceduto un sempre convincente Rowland ed un di Grassi tornato a splendere dopo il crash del mattino.

E-Prix di Parigi, Libere 2: Mitch Evans si esalta sull'asciutto, di Grassi si riscatta

La seconda sessione di Libere si è svolta su un tracciato decisamente più asciutto rispetto a quello affrontato al mattino dai piloti della Formula E e ad imporsi in cima alla lista dei tempi è stato il vincitore dell’appuntamento di Roma, Mitch Evans.

Il pilota della Jaguar ha abbassato notevolmente il crono del primo turno, merito anche dell’asfalto parigino finalmente asciutto, ed ha ottenuto quale miglior riferimento il tempo di 1’00’’226 precedendo di poco più di un decimo un Oliver Rowland davvero in grande forma.

L’inglese della Nissan, infatti, dopo aver ottenuto il terzo crono nelle Libere 1, si è confermato a proprio agio sul tracciato parigino e si candida, come sempre, ad un ruolo da protagonista per le qualifiche. 

Leggi anche:

Risorge Lucas di Grassi dopo un primo turno reso complicato dall’impatto a muro nel quale aveva danneggiato la sua monoposto. Il brasiliano è riuscito ad ottenere il terzo tempo in 1’00’’368 precedendo Andre Lotterer, già autore del miglior crono nella prima sessione.

Bene anche Buemi, quinto con un gap di 181 millesimi dalla vetta, mentre Daniel Abt ha confermato l’ottimo stato di forma dell’Audi grazie al sesto riferimento in 1’00’’430.

228 sono stati i millesimi di ritardo dal crono di Evans pagati dal campione in carica, e pilota di casa, Jean Eric Vergne. Il francese vorrà recitare un ruolo da protagonista davanti ai suoi tifosi, ma dovrà tenere a bada un Antonio Felix da Costa in cerca di riscatto ed oggi ottava con il tempo di 1’00’’532.

Completano la top ten il leader del campionato, Jerome D’Ambrosio, e Stoffel Vandoorne, decimo con il crono di 1’00’’711.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 New Zealand Mitch Evans United Kingdom Jaguar Racing 19 1'00.226     114.767
2 United Kingdom Oliver Rowland Japan Nissan e.dams 21 1'00.329 0.103 0.103 114.571
3 Brazil Lucas Di Grassi Germany Audi Sport Team ABT 22 1'00.368 0.142 0.039 114.497
Tom Dillmann, NIO Formula E Team, NIO Sport 004
Tom Dillmann, NIO Formula E Team, NIO Sport 004
1/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Sébastien Buemi, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
Sébastien Buemi, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
2/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Sam Bird, Envision Virgin Racing
Sam Bird, Envision Virgin Racing
3/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05
Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05
4/20

Foto di: Andrew Ferraro / Motorsport Images

Punto di attivazione dell'attack mode
Punto di attivazione dell'attack mode
5/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05
Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05
6/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05
Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05
7/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro
Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro
8/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro
Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro
9/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Oliver Turvey, NIO Formula E Team, NIO Sport 004
Oliver Turvey, NIO Formula E Team, NIO Sport 004
10/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, Jaguar I-Type 3
Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, Jaguar I-Type 3
11/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
12/20

Foto di: Andrew Ferraro / Motorsport Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro
Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro
13/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
14/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Jérôme d'Ambrosio, Mahindra Racing
Jérôme d'Ambrosio, Mahindra Racing
15/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19
16/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Gocce di pioggia sull'ala posteriore della monoposto di Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE05 car
Gocce di pioggia sull'ala posteriore della monoposto di Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE05 car
17/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Gary Paffett, HWA Racelab, VFE-05
Gary Paffett, HWA Racelab, VFE-05
18/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Gary Paffett, HWA Racelab
Gary Paffett, HWA Racelab
19/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Felipe Massa, Venturi Formula E
Felipe Massa, Venturi Formula E
20/20

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

condividi
commenti
E-Prix di Parigi, Libere 1: Lotterer al comando sull'umido, Bird distrugge la sua vettura
Articolo precedente

E-Prix di Parigi, Libere 1: Lotterer al comando sull'umido, Bird distrugge la sua vettura

Articolo successivo

Rowland commette un errore e regala la pole dell'E-Prix di Parigi a Pascal Wehrlein

Rowland commette un errore e regala la pole dell'E-Prix di Parigi a Pascal Wehrlein
Carica i commenti