Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
63 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
91 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
104 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
126 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
140 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
154 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
169 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
203 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
218 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
238 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
253 giorni

Di Grassi: “Il segreto del successo? Averci sempre creduto!”

condividi
commenti
Di Grassi: “Il segreto del successo? Averci sempre creduto!”
Di:
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
2 ago 2017, 07:00

Il brasiliano, fresco vincitore della Formula E 2016-2017, ha ammesso di non aver mai smesso di sperare nella possibilità di sorpassare Sébastien Buemi anche quando lo svizzero della e.dams era in vantaggio.

Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
The Abt Audi team celebrate with ChampionLucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport at Parc Ferme
The Abt Audi team celebrate with ChampionLucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport at Parc Ferme
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium after winning the championship
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport., celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, and Jean-Eric Vergne, Techeetah, celebrate on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, jumps on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, sprays the champagne on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, sprays the champagne on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, sprays the champagne on the podium
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, celebrates on the podium

Alla fine Lucas Di Grassi è riuscito ad aggiudicarsi la coppa più prestigiosa quando in molti avrebbero tirato i remi in barca, certi di dover rimandare l’appuntamento con il titolo messo in palio dal Campionato FIA di Formula E all’occasione successiva. 

A Montréal il pilota della ABT Schaeffler Audi Sport è stato senz’altro agevolato dai guai del leader delle generale fino a quel momento, ma ha tirato fuori una caparbia e una determinazione invidiabili che gli hanno consentito non solo di vincere ma di farlo con ben 24 lunghezze di margine nei riguardi di Sébastien Buemi. 

 

“Non ho mai perso la fiducia, soprattutto nel team”, ha confessato l’ex pilota della HRT in Formula 1. “Dovessi scegliere un hashtag per quest’anno direi #maimollare. Se analizziamo le stagioni finora disputate, la nostra auto è sempre stata la meno competitiva, eppure ce l’abbiamo fatta. Nel campionato appena concluso c’erano quattro squadre capaci di arrivare alla vittoria, ossia noi, la Renault, DS Virgin e la Mahindra, per cui è stata ancora più dura”. 

 

“Personalmente sono particolarmente soddisfatto perché ho portato al traguardo la monoposto in tutte le gare eccetto Parigi, inoltre ho conquistato per tre volte la pole position”, ha proseguito nella riflessione. 

 

“In termini di piloti al via ci sono stati nomi di primissimo piano. Ogni gruppo di qualifica si è rivelato inteso e bisognava costantemente spremere al massimo l’auto. Malgrado gli alti e i bassi siamo rimasti super motivati”. 

Quindi facendo un bilancio delle prestazioni e dei risultati ottenuti, il 32enne di San Paolo ha rivelato: “Il momento peggiore è stato in Francia, quando ho portato a casa zero punti e ho avuto sia una brutta sessione di qualifica, sia una pessima corsa. Allora il gap da Sébastien Buemi era piuttosto ampio. Poi siamo andati a New York è lì abbiamo raccolto un buon bottino, sebbene la vettura non fosse perfetta. Infine, in Canada abbiamo centrato una partenza al palo e un successo di gara. Un po’ come ad Hong Kong e in Messico siamo stati fortunati, però abbiamo adottato una strategia intelligente”.

In conclusione, Lucas Di Grassi ha ammesso che la chiave di questo trionfo è stata la decisione di focalizzarsi su un solo obiettivo.

“Dopo aver lasciato il WEC, mi sono dedicato completamente e soltanto a questa serie. Una scelta di sicuro beneficio”. 

 

 
Articolo successivo
Nessun rimpianto per Buemi malgrado il titolo sfumato

Articolo precedente

Nessun rimpianto per Buemi malgrado il titolo sfumato

Articolo successivo

Vergne: “La prima vittoria trasformerà la Techeetah!”

Vergne: “La prima vittoria trasformerà la Techeetah!”
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Montréal
Location Streets of Montréal
Piloti Lucas Di Grassi
Autore Sam Smith