D'Ambrosio e Bird in gara a Leicester contro i tifosi

condividi
commenti
D'Ambrosio e Bird in gara a Leicester contro i tifosi
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland

Si svolgerà sabato 19 marzo in Gran Bretagna la seconda “Race Off” stagionale, nella quale due protagonisti della serie “full electric” sfideranno in pubblico i piloti virtuali alla Xbox One.

Formula E Race Off 2
Jérôme D'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Race Off trophies
Race Off participant
Race Off participants
Formula E Race Off
Race Off participant

Jérôme D'Ambrosio, vincitore del recente ePrix di Città del Messico, e Sam Bird, mattatore della precedente gara di Buenos Aires, daranno vita a un testa a testa virtuale al computer in una battaglia agonistica nell'ambito della seconda "Race Off" di Formula E di questa stagione.

Il pilota della Dragon Racing e la stella della DS Virgin Racing utilizzeranno le vetture di F.E del gioco Forza Motorsport 6 realizzato dalla Turn 10 Studios per la Xbox One e si confronteranno con numerosi cultori dei videogiochi. L'evento si svolgerà presso gli ESL Studios di Leicester (Gran Bretagna) sabato 19 marzo e chiunque potrà parteciparvi.

Due semifinali serviranno a scremare la lista degli iscritti per la finalissima, in cui i piloti di maggior successo sulle piste virtuali scenderanno in azione contro i veri e attuali driver del Campionato FIA di Formula E. Tutta la competizione verrà trasmessa in diretta da BT Sport nella stessa serata. Il vincitore assoluto sarà invitato a un evento speciale che si terrà più avanti nel corso dell'anno.

Il 24 gennaio scorso alla Gfinity Arena di Londra era stato Bruno Senna a battere Nicolas Prost nella prima “Formula E Race Off” della stagione 2015-2016, nel corso della quale il brasiliano della Mahindra Racing e il francese della Renault e.dams avevano sfidato i 16 concorrenti fuoriusciti dalle semifinali sulla pista “informatica” di Long Beach.

Alejandro Agag, CEO della Formula E, ha dichiarato: "Crediamo che gli eSports e la Formula E siano due partner naturali e che la prossima generazione di appassionati di automobilismo si possa rinvenire nel mondo virtuale. Le 'Race Off' della nostra categoria danno ai comuni fan la possibilità di gareggiare contro i propri idoli, ma questo è soltanto l'inizio dei nostri piani in questo settore. Molto presto ci sarà l'annuncio di una nuova iniziativa, che sarà una prima mondiale in questo campo, e dimostrerà l'impegno della Formula E per portare nuovi tifosi in questo sport e offrire un livello senza precedenti di accessi e opportunità".

Jérôme D'Ambrosio ha aggiunto: "Queste iniziative stanno diventando sempre più interessanti. I piloti sono sempre competitivi, quindi avremo entrambi una gran voglia di vincere, anche se lo scopo principale è chiaramente quello di divertirsi. Alcuni dei giocatori sono davvero molto bravi e penso che si tratti di una vera e propria sfida anche per noi che di mestiere facciamo i piloti. Non vedo l'ora di condividere un'esperienza diversa dal solito con dei giocatori professionisti. I videogame stanno diventando sempre più realistici, quindi sarà interessante vedere come essi evolveranno".

Sam Bird ha affermato: "Ero abituato a compiere un sacco di simulazioni di guida con la Formula 1 per squadre come la Williams e la Mercedes, ma ora i bambini della mia ragazza si sono impossessati della Hog Xbox ed è da tempo che non riesco a darle uno sguardo! In questi giorni di gioco si registra un seguito enorme, con milioni di persone che si danno virtualmente battaglia, seguono gli eventi, si collegano in streaming e scaricano lo scaricabile. Se saremo in grado di attingere proficuamente al mondo degli appassionati e dei giocatori virtuali, potremo averne importanti benefici per il campionato. Mi sa che Jérôme (D'Ambrosio, ndr) si sia allenato regolarmente sino a mezzanotte, ma io non ne faccio un cruccio: il tutto sarà molto divertente!". 

Il team Andretti favorito nelle trattative con la BMW

Articolo precedente

Il team Andretti favorito nelle trattative con la BMW

Articolo successivo

“Noi dobbiamo scusarci in primis con Di Grassi...”

“Noi dobbiamo scusarci in primis con Di Grassi...”
Carica i commenti