L'Audi Sport rinuncia all’appello per la squalifica di Abt

Vincitore del secondo ePrix di Hong Kong, il tedesco si è visto privare del risultato a causa della mancata corrispondenza tra i sigilli di motore e inverter con quelli dichiarati nel passaporto tecnico fornito alla FIA.

L'Audi Sport rinuncia all’appello per la squalifica di Abt
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Podio: il vincitore della gara Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Podio: il vincitore della gara Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, il secondo classificato Felix
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Allan McNish, Team Principal, Audi Sport Abt Schaeffler, Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, festeggiano sul podio
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Podio: il vincitore della gara Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Podio: il vincitore della gara Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, spruzza lo champagne
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, festeggia dopo aver vinto la gara

Il suo 25esimo compleanno Daniel Abt lo aveva appena finito di festeggiare dal gradino più alto del podio del Victoria Harbour della metropoli cinese grazie all’errore compiuto da Edoardo Mortara, fino a due giri dal termine al comando dell’ultima gara del week end della Formula E sulla Venturi. 

 

Ed invece, quasi fosse un intricato gioco del destino tutto inscenato a Hong Kong, il dolce sapore del successo, a qualche ora di distanza è diventato amaro. 

Prima piazza al poleman e leader fino alla curva 1 per Felix Rosenqvist e per lui, esclusione dall’ordine d’arrivo e zero punti in classifica: il verdetto sancito dai Commissari Sportivi e dei Delegati Tecnici presenti sul posto dopo aver analizzato in lungo e in largo la sua Audi e-tron FE04. 

 

 

Raggelati dall’inaspettato responso i vertici del team germanico, gestito ora da Allan McNish, pur avendo inizialmente notificato l’intenzione di ricorrere alla decisione presa dai federali, che ha privato Abt del primo sigillo nella serie al 100 per cento elettrica, hanno preferito rinunciarvi. 

 

“Ci siamo presi un po’ di tempo per verificare i documenti e le operazioni. Trattandosi di un sbaglio a livello amministrativo, non ne abbiamo tratto alcun vantaggio, visto che tutte le parti hanno sempre rispettato l’omologazione e il regolamento tecnico”, ha dichiarato il boss della scuderia. 

“Ad ogni modo rispettiamo il provvedimento. Purtroppo, una piccola svista ha portato a gravi conseguenze. Ci scusiamo con Daniel, convinti che presto lo rivedremo davanti”. 

 

A fronte di quanto accaduto e dopo il quinto posto e il giro veloce segnati sabato, Daniel Abt occupa l’undicesima posizione nella generale, mentre tra i costruttori l’Audi è in sesta piazza anche a causa delle due brutte prestazioni di Lucas Di Grassi, mai in top ten. 

 

condividi
commenti
Lotterer: “Mai fatto nulla di più difficile della F.E”
Articolo precedente

Lotterer: “Mai fatto nulla di più difficile della F.E”

Articolo successivo

LGT: “Ci chiediamo quando la Formula E scavalcherà la F.1...”

LGT: “Ci chiediamo quando la Formula E scavalcherà la F.1...”
Carica i commenti