Audi lascia la Formula E, il futuro sono LMDh e Dakar

Audi lascerà la Formula E al termine della stagione 2020/2021, in vista di un ritorno in grande stile nelle corse endurance, con la creazione di un nuovo programma LMDh e di un elettrico per la Dakar.

Audi lascia la Formula E, il futuro sono LMDh e Dakar

Il costrutto ha offerto supporto tecnico al team Abt nelle prime tre stagioni del campionato full electric, prima di assumere il pieno controllo nel 2017/2018.

Nei sei anni fino ad oggi, il team ha ottenuto 12 vittorie - 10 con Lucas di Grassi e due con Daniel Abt - vincendo anche il titolo a squadre 2017/2018, nell'ultima stagione con le vetture Gen1.

Tuttavia, la Casa tedesca è pronta per una clamorosa uscita di scena al termine della stagione 2020/2021, che potenzialmente aprirà la strada ad un ritorno alla 24 Ore di Le Mans, dopo l'uscita dal FIA WEC datata 2016 al termine del programma R18 e-tron.

Un'uscita dalla Formula E che arriva nonostante il team abbia sviluppato un nuovo propulsore per la e-tron FE07, il primo proegettato internamente, nell'ambito di un programma durato due anni.

In ogni caso, Audi continuerà ad operare in Formula E come fornitore di powertrain e manterrà quindi l'accordo con la Envision Virgin Racing almeno fino al termine della stagione 2022.

Il team principal Allan McNish ha detto a Motorsport.com: "Alla fine della settima stagione interromperemo la nostra partecipazione in Formula E come squadra ufficiale Audi, ma continueremo a supportare i nostri team clienti anche nell'ottava".

Il Gruppo Volkswagen, del quale fa parte anche l'Audi, ha ampliato in maniera massiccia il suo impegno nelle competizioni elettriche negli ultimi tre anni.

Oltre al team Audi in Formula E, con il prototipo ID.R la Volkswagen ha fatto segnare i nuovi record elettrici della Pikes Peak, della Goodwood Hillclimb, oltre che del Nurburgring Nordschleife.

Nella stagione 2019/2020 di Formula E, inoltre, la consorella del gruppo Porsche è entrata a far parte del campionato con i piloti Andre Lotterer e Neel Jani, classificandosi ottava in campionato, due posizioni più indietro rispetto all'Audi.

Le due squadre e la tecnologia delle powertrain di Audi e Porsche sono totalmente indipendenti. In particolare, la Porsche utilizza tecnologie derivanti dall'esperienza fatta nel WEC con la 919 Hybrid. Un progetto che è stato accantonato al termine del 2017.

La notizia della decisione dell'Audi di lasciare la Formula E arriva subito dopo quella della Mahindra, che invece è diventata il primo costruttore ad impegnarsi almeno per le prossime tre stagioni, sottoscrivendo il regolamento Gen3.

Con la griglia della Formula E che ha una capienza massima di 24 vetture, l'uscita dell'Audi dovrebbe permettere un nuovo ingresso. E' improbabile che si possa trattare della Honda, nonostante l'uscita dalla Formula 1, e sebbene il presidente esecutivo di Aston Martin, Lawrence Stroll, avesse parlato della possibilità di acquistare un team di FE, il costruttore ha rinunciato a questa possibilità per il marchio elettrico Lagonda.

Audi lancia il suo primo programma Dakar

In casa Audi però i programmi elettrici non sono terminati, perché è stato annunciato che la Casa di Ingolstadt parteciperà per la prima volta alla Dakar nel 2022, con una vettura elettrica.

Anche se al momento i dettagli sono scarsi, Audi afferma che il "concetto di propulsione alternativa combinerà per la prima volta una trasmissione elettrica con una batteria ad alta tensione ed un convertitore di energia ad alta efficienza".

"Oggi l'elettromobilità della Casa dei quattro anelli non è più un sogno del futuro, ma del presente", ha dichiarato Markus Duesmann, Presidente del Consiglio d'Amministrazione di Audi.

"Per questo motivo stiamo facendo il passo succesivo nel motorsport elettrico, affrontando le condizioni più estreme. Le numerose libertà tecniche offerte dalla Dakar, ci offrono un perfetto laboratorio di prova in questo senso".

condividi
commenti
Ricciardo rivela di aver parlato con Porsche per Le Mans 2015
Articolo precedente

Ricciardo rivela di aver parlato con Porsche per Le Mans 2015

Articolo successivo

Jan Magnussen con High Class Racing nel WEC 2021

Jan Magnussen con High Class Racing nel WEC 2021
Carica i commenti