Anche la Williams entra nella Formula E

Anche la Williams entra nella Formula E

La squadra di Grove svilupperà le batterie della vettura che animerà il campionato

La Williams F1 ha firmato un contratto di partnership da 15,5 milioni di dollari per aiutare a costruire le vetture che formeranno la griglia della Formula E. La squadra di Grove svilupperà e fornirà le batterie a ioni di litio che forniranno la potenza alle auto elettriche che animeranno la serie. Per ogni gara ne serviranno 40, divise tra le 10 squadre che parteciperanno (due piloti con due vetture ciascuno, in virtù del cambio macchina previsto a metà gara). L'accordo è figlio del progetto abortito di una supercar ibrida in collaborazione con Jaguar. la vettura avrebbe dovuto disporre di un motore a benzina 1,6 L turbo accoppiato con due propulsore elettrici, che avrebbero dovuto spingerla fino ai 330 Km/h, al prezzo di 1,6 milioni di dollari. Il clima economico ha poi spinto la Jaguar a fermare tutto, ma la Williams ha comunque sviluppato il know-how giusto sul mondo delle batterie per motori elettrici, diventando così un partner importante per la Formula E. Si tratterebbe, secondo le voci, di batterie particolarmente complesse e potenti, da oltre 200 kg l'una, che alimenteranno i motori da 300 cv sviluppati dalla McLaren. Il telaio sarà poi sviluppato dalla Dallara ed i pneumatici forniti dalla Michelin. Inoltre anche la Renault sarà coinvolta nel progetto, che inizia a disporre di partnership di valore decisamente elevato.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie