Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
41 giorni
G
Paris E-Prix
24 apr
Canceled
G
Valencia ePrix
24 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Monaco E-Prix
08 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
G
Marrakesh ePrix
22 mag
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Seoul E-Prix
23 mag
Prossimo evento tra
84 giorni
05 giu
Prossimo evento tra
97 giorni
G
Santiago E-Prix II
06 giu
Prossimo evento tra
98 giorni
G
Berlin E-Prix
19 giu
Prossimo evento tra
111 giorni
G
New York City E-Prix
10 lug
Prossimo evento tra
132 giorni
G
ePrix I di Londra
24 lug
Prossimo evento tra
146 giorni
G
ePrix di Londra II
25 lug
Prossimo evento tra
147 giorni

Alpine valuta l'ingresso in Formula E assieme alla Lotus

Alpine e Lotus stanno valutando una collaborazione per l'ingresso in Formula E, come annunciato nella giornata di giovedì in conferenza stampa.

condividi
commenti
Alpine valuta l'ingresso in Formula E assieme alla Lotus

L'idea è quella di lavorare assieme in più aree cercando di sviluppare una macchina elettrica sportiva stradale e anche qualcosa legato al motorsport.

Il marchio sportivo di Renault, oltre a rinominare la squadra di F1 per il 2021, sarà impegnato nel FIA WEC e prossimamente potrebbe correre pure in Formula E.

"Insieme stiamo esplorando le potenziali opportunità del motorsport - ha detto un portavoce di Alpine a Motorsport.com - Lotus ha ovviamente una ricca storia di sport motoristici e di successi ai più alti livelli, e Renault e Alpine sono esperti di Formula E, Formula 1, gare endurance e tanto altro ancora. Questo potrebbe portare ad alcune opportunità molto interessanti, ma in questa fase è semplicemente una valutazione".

Renault Group attualmente in FE è rappresentato da Nissan e.dams dopo la nuova denominazione assunta nel 2018-19 dalla squadra, con Nissan che ha confermato tramite il suo direttore Tommaso Volpe di voler restare nella serie.

"L'impegno e gli obiettivi di Nissan in Formula E rimangono invariati, crediamo che i prossimi mesi rappresentino un'opportunità per i team e la Formula E di trovare il modo migliore per massimizzare l'impatto che questa entusiasmante serie rappresenta".

Se la Nissan manterrà il suo coinvolgimento nel campionato lascerà ad Alpine-Lotus la possibilità di acquisire un posto del campionato in gestione, anche perché l'uscita di Audi e BMW ne ha creati

"Siamo convinti di poter rimpiazzare il buco lasciato da Audi perché ci sono altri modelli interessati - ha affermato l'AD della Formula E, Jamie Reigle, parlando con Motorsport.com - Abbiamo ricevuto domande e, senza fare nomi, con uno c'è stato un dialogo prima di Natale".

"Hanno detto di aver guardato da vicino la FE nel 2018, che era competitiva, ma un po' costosa, sapendo che avrebbero dovuto spendere una certa somma per il motore. Oggi, con l'avvento della Gen3, se costi di gestione generali non cresceranno, allora potrebbe esserci un loro interesse, ma manca ancora diversa strada da fare".

"Dopo l'uscita di Audi e BMW c'è una lista di grandi case automobilistiche che sono in varie fasi del loro passaggio all'elettrico e pensiamo ancora che la proposta Formula E sia davvero avvincente in quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo, mettendosi anche alla prova contro i migliori in competizione. Poi c'è la proposta di marketing".

"La cosa interessante è che c'è quello che è accaduto con Audi e BMW per la FE ha avuto un significato e dal mio punto di vista è interessante. Il fatto che ci siano un paio di slot dà qualche sicurezza in più alla Formula E e alla FIA, che sono molto serie riguardo al tetto dei costi".

"Per ora sono abbastanza tranquillo, ovviamente non potrei mai dirmi felice che Audi e BMW se ne sono andate. Sono marchi fantastici con un grande passato nelle corse. Ovviamente preferiremmo averli con noi, ma i prossimi due mesi saranno interessanti".

"Ovviamente all'inizio di dicembre abbiamo passato una settimana difficile visti gli annunci arrivati dalla Germania e non posso nasconderne la delusione, ma alla fine non direi che sono rimasto sorpreso o scioccato".

"In Formula E abbiamo, a seconda di come la si misura, tra sette e nove Costruttori mondiali, che è un numero alto rispetto agli iscritti alla serie. E penso che anche con un numero inferiore si possa avere successo".

McLaren firma l'opzione per entrare in Formula E nel 2022

Articolo precedente

McLaren firma l'opzione per entrare in Formula E nel 2022

Articolo successivo

Formula E: le Gen3 non obbligheranno a riprogettare piste

Formula E: le Gen3 non obbligheranno a riprogettare piste
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Team Alpine
Autore Matt Kew