Abt: “Nove posizioni recuperate in corsa: meglio di così...”

L’ormai seconda guida del team ABT Schaeffler Audi Sport ha portato a casa il settimo posto nonostante sia andato a muro nelle qualifiche, dovendo scattare 16esimo, e si è ben accontentato...

Abt: “Nove posizioni recuperate in corsa: meglio di così...”
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport; Maro Engel, Venturi
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, Spark-Abt Sportsline, ABT Schaeffler FE02, Daniel Abt, A
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport, Spark-Abt Sportsline, ABT Schaeffler FE02

Pur se raramente al livello del compagno di scuderia Lucas Di Grassi, Daniel Abt è una certezza del Campionato FIA di Formula E e l’ePrix di Buenos Aires l’ha dimostrato una volta di più. 

Il pilota tedesco della scuderia ABT Schaeffler Audi Sport si è infatti prodotto in un’accorta quanto razionale rimonta, che gli ha regalato la settima posizione sul traguardo di Puerto Madero. 

 

Se il coéquipier è stato vittima di un incidente nelle prove libere, costringendo a un turno supplementare di lavoro i meccanici con una temperatura di oltre 30 gradi centigradi, altrettanto è accaduto a Daniel Abt in qualifica, costringendolo a partire dal 16esimo slot. 

 

"È stata una buona gara, ritengo. Ho visto e mi sono prodotto in un’infinità di sorpassi, sono rimasto coinvolto in un sacco di lotte pazzesche, sempre con il coltello fra i denti. Mi sono anche divertito parecchio, ma alla fine ho avuto un buon regalo dalla meccanica della mia vettura". 

"Questo perché, avendo dovuto riparare l’auto dopo le prove cronometrate, le nove posizioni guadagnate in corsa mi fanno giudicare ora la mia partecipazione all’ePrix di Buenos Aires come una giornata tutto sommato positiva...". 

 

 

 

condividi
commenti
Duval: “Mi sono fermato un giro prima e ha funzionato!”

Articolo precedente

Duval: “Mi sono fermato un giro prima e ha funzionato!”

Articolo successivo

D'Ambrosio: “Buenos Aires è una buona base per il futuro”

D'Ambrosio: “Buenos Aires è una buona base per il futuro”
Carica i commenti