Nuova GP3: si effettuano i crash test di omologazione

La FIA sta sottoponendo a prove statiche tutte le scocche che sono state già ultimate da Dallara

Nuova GP3: si effettuano i crash test di omologazione

La FIA ha iniziato prima di Natale l'accurato lavoro di omologazione dei nuovi telai della GP3: tutte le scocche che sono già state prodotte da Dallara a Varano de Melegari devono essere sottoposte alle prove di crash statiche. La Federazione Internazionale, infatti, ha mandato nella factory parmense un commissario tecnico perché vuole garantire che tutti i telai realizzati per il monomarca che si colloca fra la Formula 4 e la nuova Formula 2 siano perfettamente conformi agli standard di sicurezza del regolamento F.1 2015 in materia di crash anteriore e struttura deformabile posteriore e siano identici uno all'altro.

La novità principale, oltre all'adozione di un motore Mecachrome aspirato da 3,4 litri capace di una potenza di 400 cavalli, è che la scocca è stata pensata in modo tale da ospitare anche piloti di alta statura, senza creare delle discriminazioni causate dalla taglia del giovane conduttore. Un bel passo avanti...

condividi
commenti
Ghiotto a piedi? Una vergogna per lo sport tricolore!
Articolo precedente

Ghiotto a piedi? Una vergogna per lo sport tricolore!

Articolo successivo

Palou, Tereschenko e Schothorst in GP3 con Campos

Palou, Tereschenko e Schothorst in GP3 con Campos
Carica i commenti