F3, Spa-Francorchamps, Gara 2: la riscossa di Sargeant

L'americano ha riscattato l'amara prestazione di ieri cogliendo un successo netto che lo rilancia in classifica quando mancano 4 gare alla fine. Prema fa doppietta grazie a Vesti, mentre Piastri è penalizzato di 5 secondi.

F3, Spa-Francorchamps, Gara 2: la riscossa di Sargeant

Logan Sargeant sembra aver messo una seria ipoteca sul titolo grazie al netto successo conquistato oggi in Gara 2 a Spa-Francorchamps con il quale è riuscito a riscattare la delusione di ieri.

Proprio al sabato l’americano era stato rallentato da noie al motore che lo avevano fatto retrocedere sino in ottava posizione, mentre oggi il pilota della Prema è stato assolutamente impeccabile sin dal via e senza inconvenienti tecnici è stato in grado di esprimere tutto il suo potenziale mantenendo il comando della classifica.

Al via Sargeant ha approfittato subito della pessima partenza di Liam Lawson per salire subito in seconda posizione e passare poco dopo uno spento Verschoor per conquistare il comando delle operazioni, mentre Vesti ha imitato il suo compagno di team al quarto passaggio portandosi a due secondi dall’americano.

Sargeant, nel corso delle battute finali di gara, ha lamentato un netto crollo delle performance delle sue Pirelli ed ha così consentito a Vesti di portarsi in zona DRS, ma Logan è stato magistrale a gestire la pressione del danese aumentando il margine nel secondo settore così da mettersi al riparo da ogni velleità di attacco.

L’americano ha così potuto celebrare un successo ampiamente meritato che lo conferma al vertice della classifica piloti con 159 punti, e la Prema ha potuto registrare l’ennesima doppietta stagionale che avvicina ancora di più il team italiano al secondo titolo consecutivo in Formula 3.

Vesti è apparso rinato in occasione di questo round belga, ma il campione 2019 della Formula Regional deve recriminare per la poca cattiveria messa nel tentare di chiudere il gap da Sargeant in occasione degli ultimi 5 giri di gara.

Il terzo gradino del podio è stato conquistato da un Liam Lawson bravo nell’avere la meglio su Theo Pourchaire al dodicesimo giro per poi resistere al controsorpasso del francese senza perdere la testa come già avvenuto in passato.

Il pilota del vivaio Red Bull, a meno di miracoli, è ormai fuori dai giochi per il titolo quando mancando 4 gare al termine della stagione trovandosi in quarta posizione in classifica con 111 punti.

Buona la prova disputata da un Alexander Smolyar in costante crescita. Il russo della ART Grand Prix è stato furbo nello sfruttare la sbavatura di Pourchaire in occasione del sorpasso di Lawson per poi mettersi in scia al pilota della Hitech GP senza avere però la possibilità di attaccarlo.

Pourchaire ha disputato una gara dai due volti. Molto buona nella prima fase e deludente nella seconda quando le gomme hanno ceduto di schianto.

Il francese, però, è riuscito a recuperare la quinta posizione finale grazie alla penalità di 5 secondi inflitta ad Oscar Piastri.

L’australiano oggi è sembrato davvero irriconoscibile e nonostante il mezzo tecnico a disposizione non è mai riuscito a trovare la velocità necessaria per puntare al terzo gradino del podio.

Piastri, inoltre, ha trovato in Verschoor un avversario inaspettatamente ostico e nelle battute finali ha commesso una sbavatura, andando largo al Radillon per poi sfruttare la scia e sopravanzare l’olandese, che non è passata inosservata ai commissari di gara e gli è costata 5 secondi di penalità che gli sono costati la quinta piazza.

L’australiano, complice il risultato odierno, si trova così in seconda posizione in classifica piloti ma con un gap di ben 14 punti da Sargeant.

Verschoor ha confermato tutti i suoi limiti e quelli della sua vettura anche in questa seconda gara di Spa-Francorchamps che l’ha visto partire dalla pole grazie alla griglia invertita per poi chiudere in una modesta settima posizione.

La top ten si è completata con le due Trident di Zendeli e Beckmann in ottava e nona piazza davanti alla ART Grand Prix di un opaco Fernandez.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph Punti
1 United States Logan Sargeant
Italy Prema Powerteam 17 37'52.233 188.448 15
2 Denmark Frederik Vesti
Italy Prema Powerteam 17 37'53.034 0.801 0.801 188.381 12
3 New Zealand Liam Lawson
United Kingdom Hitech Racing 17 38'00.969 8.736 7.935 187.726 10
4 Russian Federation Alexander Smolyar
France ART Grand Prix 17 38'01.713 9.480 0.744 187.665 8
5 France Théo Pourchaire
France ART Grand Prix 17 38'05.634 13.401 3.921 187.343 6
6 Australia Oscar Piastri
Italy Prema Powerteam 17 38'08.390 16.157 2.756 187.117 5
7 Netherlands Richard Verschoor
Netherlands MP Motorsport 17 38'09.391 17.158 1.001 187.035 4
8 Germany Lirim Zendeli
Italy Trident 17 38'15.646 23.413 6.255 186.526 3
9 Germany David Beckmann
Italy Trident 17 38'17.115 24.882 1.469 186.407 2
10 Venezuela Sebastian Fernandez Wahbeh
France ART Grand Prix 17 38'17.778 25.545 0.663 186.353 1
11 United Kingdom Olli Caldwell
Italy Trident 17 38'19.898 27.665 2.120 186.181
12 Brazil Enzo Fittipaldi
Germany HWA AG 17 38'23.662 31.429 3.764 185.877
13 Austria Lukas Dunner
Netherlands MP Motorsport 17 38'24.688 32.455 1.026 185.794
14 Germany David Schumacher
United Kingdom Carlin 17 38'30.092 37.859 5.404 185.359
15 United Kingdom Clement Novalak
United Kingdom Carlin 17 38'31.173 38.940 1.081 185.273
16 Netherlands Bent Viscaal
Netherlands MP Motorsport 17 38'33.279 41.046 2.106 185.104
17 United Kingdom Jake Hughes
Germany HWA AG 17 38'35.958 43.725 2.679 184.890
18 Norway Dennis Hauger
United Kingdom Hitech Racing 17 38'38.121 45.888 2.163 184.717
19 Czech Republic Roman Staněk
Czech Republic Charouz Racing System 17 38'39.258 47.025 1.137 184.627
20 Italy Federico Malvestiti
Switzerland Jenzer Motorsport 17 38'43.643 51.410 4.385 184.278
21 Germany Andreas Estner
Spain Campos Racing 17 38'43.880 51.647 0.237 184.260
22 Australia Alex Peroni
Spain Campos Racing 17 38'44.125 51.892 0.245 184.240
23 United States Cameron Das
United Kingdom Carlin 17 38'48.749 56.516 4.624 183.874
24 Italy Alessio Deledda
Spain Campos Racing 17 38'49.717 57.484 0.968 183.798
25 Australia Calan Williams
Switzerland Jenzer Motorsport 17 39'08.588 1'16.355 18.871 182.321
26 Italy Matteo Nannini
Switzerland Jenzer Motorsport 17 39'16.658 1'24.425 8.070 181.697
27 Brazil Igor Fraga
Czech Republic Charouz Racing System 16 38'18.155 1 Lap 1 Lap 175.351
Michael Belov
Czech Republic Charouz Racing System 11 6 laps
Pierre-Louis Chovet
United Kingdom Hitech Racing 3 14 laps
Australia Jack Doohan
Germany HWA AG 2 15 laps

Igor Fraga, Charouz Racing System e Federico Malvestiti, Jenzer Motorsport

Igor Fraga, Charouz Racing System e Federico Malvestiti, Jenzer Motorsport
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Igor Fraga, Charouz Racing System

Igor Fraga, Charouz Racing System
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jack Doohan, HWA Racelab

Jack Doohan, HWA Racelab
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jack Doohan, HWA Racelab and Frederik Vesti, Prema Racing

Jack Doohan, HWA Racelab and Frederik Vesti, Prema Racing
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Liam Lawson, Hitech Grand Prix e Richard Verschoor, MP Motorsport

Liam Lawson, Hitech Grand Prix e Richard Verschoor, MP Motorsport
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Liam Lawson, Hitech Grand Prix e Richard Verschoor, MP Motorsport

Liam Lawson, Hitech Grand Prix e Richard Verschoor, MP Motorsport
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Liam Lawson, Hitech Grand Prix and Oscar Piastri, Prema Racing

Liam Lawson, Hitech Grand Prix and Oscar Piastri, Prema Racing
7/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lirim Zendeli, Trident

Lirim Zendeli, Trident
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Oliver Caldwell, Trident

Oliver Caldwell, Trident
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lirim Zendeli, Trident

Lirim Zendeli, Trident
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Calan Williams, Jenzer Motorsport

Calan Williams, Jenzer Motorsport
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jack Doohan, HWA Racelab

Jack Doohan, HWA Racelab
12/22

Foto di: Formula Motorsport Ltd

Liam Lawson, Hitech Grand Prix

Liam Lawson, Hitech Grand Prix
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Richard Verschoor, MP Motorsport

Richard Verschoor, MP Motorsport
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Fernandez, ART Grand Prix

Sebastian Fernandez, ART Grand Prix
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Theo Pourchaire, ART Grand Prix

Theo Pourchaire, ART Grand Prix
16/22

Foto di: Formula Motorsport Ltd

Lirim Zendeli, Trident

Lirim Zendeli, Trident
17/22

Foto di: Formula Motorsport Ltd

Alex Smolyar, ART Grand Prix

Alex Smolyar, ART Grand Prix
18/22

Foto di: Formula Motorsport Ltd

Theo Pourchaire, ART Grand Prix

Theo Pourchaire, ART Grand Prix
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Enzo Fittipaldi, HWA Racelab

Enzo Fittipaldi, HWA Racelab
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La partenza

La partenza
21/22

Foto di: Formula Motorsport Ltd

Alexander Peroni, Campos Racing

Alexander Peroni, Campos Racing
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
F3, Spa, Gara 1: vittoria monologo di Lirim Zendeli

Articolo precedente

F3, Spa, Gara 1: vittoria monologo di Lirim Zendeli

Articolo successivo

F3, Monza: David Schumacher brilla nelle Libere

F3, Monza: David Schumacher brilla nelle Libere
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie FIA F3
Evento Spa-Francorchamps
Sotto-evento Gara 2
Piloti Logan Sargeant
Team Prema Powerteam
Autore Marco Di Marco