F3, Sochi: Shwartzman si avvicina al titolo con una pole strepitosa

condividi
commenti
F3, Sochi: Shwartzman si avvicina al titolo con una pole strepitosa
Di:
27 set 2019, 10:50

Il russo è stato autore di un ultimo giro perfetto ed ha conquistato la pole ed i 4 punti messi in palio. Daruvala si è dovuto accontentare del secondo riferimento.

E’ stata una vera e propria prova di forza quella mostrata in qualifica a Sochi da Robert Shwartzman. Il russo, leader del campionato, è stato autore di un ultimo giro praticamente perfetto con il quale è riuscito a conquistare la pole per la prima gara del weekend e, soprattutto, aggiudicarsi i 4 punti messi in palio che fanno aumentare il suo divario in classifica su Daruvala a +37.

Shwartzman ha messo il proprio nome in cima alla lista dei tempi sin dalle prime fasi del turno, ma è stato praticamente impeccabile in occasione del secondo run quando, con gomme nuove, è riuscito a raggiungere il limite di 1’52’’583.

Il russo ha soffiato allo scadere il miglior riferimento di giornata a Daruvala. I due piloti del team Prema sono transitati sotto la bandiera a scacchi praticamente in scia e l’indiano era stato bravo ad abbassare il precedente riferimento del russo per poi doversi piegare alla forza del leader del campionato.

Marcus Armstrong, invece, non è riuscito a compiere un secondo tentativo nel run finale della sessione complice il traffico trovato in pista. Il neozelandese si è così dovuto accontentare del terzo riferimento di giornata pagando un gap da Shwartzman di 270 millesimi.

I piloti del team Prema sono stati gli unici a scendere sotto il muro del minuto e cinquantatre secondi.

La seconda fila verrà completata da Niko Kari. Il finlandese del team Trident è apparso a proprio agio con il tracciato di Sochi sin dalle libere del mattino ed ha chiuso con un ritardo da Shwartzman di poco superiore ai 3 decimi.

Christian Lundgaard è stato ancora una volta il miglior esponente della ART Grand Prix. Il danese ha infatti vinto il duello interno con Fewtrell centrando il quinto tempo in 1’53’’274 ed ha preceduto uno dei piloti sempre presenti quando si tratta di dare il massimo nel giro secco, Jake Hughes.

Il team Trident può ritenersi soddisfatto da questa sessione grazie al settimo tempo firmato Pedro Piquet, anche se il brasiliano è distante 7 decimi dal riferimento ottenuto da Shwartzman.

Ci si attendeva di più dai piloti della Hitech GP. Leonardo Pulcini è stato il migliore dei portacolori della scuderia inglese conquistando l’ottavo riferimento di giornata in 1’53’’451 ed è riuscito a precedere Juri Vips di 79 millesimi.

L’estone affronta l’ultimo round stagionale con la speranza di conquistare il terzo posto in classifica, ma dovrà compiere una gara tutta all’attacco per recuperare terreno nei confronti di Armstrong.

La top ten si è completata con Max Fewtrell, decimo ed in ritardo di 956 millesimi dalla vetta.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph
1 Russian Federation Robert Shwartzman
Italy Prema Powerteam 14 1'52.583 186.998
2 India Jehan Daruvala
Italy Prema Powerteam 14 1'52.775 0.192 0.192 186.679
3 New Zealand Marcus Armstrong
Italy Prema Powerteam 13 1'52.853 0.270 0.078 186.550
4 Finland Niko Kari
Italy Trident 12 1'53.191 0.608 0.338 185.993
5 Denmark Christian Lundgaard
France ART Grand Prix 14 1'53.274 0.691 0.083 185.857
6 United Kingdom Jake Hughes
Germany HWA AG 12 1'53.340 0.757 0.066 185.749
7 Brazil Pedro Piquet
Italy Trident 13 1'53.349 0.766 0.009 185.734
8 Italy Leonardo Pulcini
United Kingdom Hitech Racing 13 1'53.451 0.868 0.102 185.567
9 Estonia Jüri Vips
United Kingdom Hitech Racing 13 1'53.530 0.947 0.079 185.438
10 United Kingdom Max Fewtrell
France ART Grand Prix 13 1'53.539 0.956 0.009 185.423
11 Brazil Felipe Drugovich
United Kingdom Carlin 12 1'53.550 0.967 0.011 185.405
12 United States Logan Sargeant
United Kingdom Carlin 12 1'53.643 1.060 0.093 185.253
13 Netherlands Richard Verschoor
Netherlands MP Motorsport 14 1'53.824 1.241 0.181 184.959
14 Netherlands Bent Viscaal
Germany HWA AG 12 1'53.842 1.259 0.018 184.929
15 South Africa Raoul Hyman
Czech Republic Charouz Racing System 14 1'53.877 1.294 0.035 184.873
16 Canada Devlin DeFrancesco
Italy Trident 13 1'53.882 1.299 0.005 184.865
17 Japan Yuki Tsunoda
Switzerland Jenzer Motorsport 13 1'53.938 1.355 0.056 184.774
18 China Ye Yifei
United Kingdom Hitech Racing 13 1'53.943 1.360 0.005 184.766
19 Japan Teppei Natori
United Kingdom Carlin 12 1'54.001 1.418 0.058 184.672
20 Venezuela Sebastian Fernandez Wahbeh
Spain Campos Racing 12 1'54.046 1.463 0.045 184.599
21 Germany Lirim Zendeli
Czech Republic Charouz Racing System 14 1'54.112 1.529 0.066 184.492
22 Switzerland Fabio Luca Scherer
Czech Republic Charouz Racing System 13 1'54.145 1.562 0.033 184.439
23 New Zealand Liam Lawson
Netherlands MP Motorsport 13 1'54.557 1.974 0.412 183.775
24 Finland Simo Laaksonen
Netherlands MP Motorsport 13 1'54.757 2.174 0.20 183.455
25 Germany David Schumacher
Spain Campos Racing 13 1'54.889 2.306 0.132 183.244
26 Germany Andreas Estner
Switzerland Jenzer Motorsport 13 1'54.912 2.329 0.023 183.208
27 Germany Keyvan Andres
Germany HWA AG 11 1'55.068 2.485 0.156 182.959
28 Italy Alessio Deledda
Spain Campos Racing 12 1'56.251 3.668 1.183 181.097
29 Leong Hon
Switzerland Jenzer Motorsport 10 1'57.166 4.583 0.915 179.683

 

Articolo successivo
F3, Sochi: Armstrong si prende le Libere, Shwartzman segue a 3 decimi

Articolo precedente

F3, Sochi: Armstrong si prende le Libere, Shwartzman segue a 3 decimi

Articolo successivo

F3, Sochi, Gara 1: missione compiuta per Shwartzman. E' campione!

F3, Sochi, Gara 1: missione compiuta per Shwartzman. E' campione!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie FIA F3
Evento Sochi
Autore Marco Di Marco