F3, Paul Ricard: Hauger lascia subito il segno nelle Libere

Dennis Hauger ha iniziato col piede giusto il weekend del Paul Ricard centrando il miglior tempo nelle Libere ed infliggendo distacchi importanti ai suoi rivali.

F3, Paul Ricard: Hauger lascia subito il segno nelle Libere

I piloti della Formula 3 sono tornati in pista al Paul Ricard per il secondo round stagionale ed ha lasciare subito il segno è stato l’attuale leader del campionato, Dennis Hauger.

Il pilota del team Prema ha approfittato dei secondi finali del turno per ottenere il miglior crono in 1’51’’478 facendo subito capire che anche in Francia sarà lui il grande favorito del weekend.

Ad impressionare del crono di Hauger è stato soprattutto il distacco inflitto al resto della comitiva. Il primo pilota ad avvicinare il riferimento del norvegese è stato Caio Collet, ma il portacolori del team MP Motorsport si è fermato a due decimi di ritardo, mentre alle spalle del brasiliano troviamo un Jack Doohan autore del tempo di 1’51’’826 sempre nei secondi conclusivi delle Libere.

Ad interrompere il lavoro dei piloti a metà sessione è intervenuta una bandiera rossa provocata da De Geruus andato ad impattare contro le barriere in Curve 6. Il pilota del Charouz Racing System è riuscito a tornare ai box con l’ala anteriore danneggiata, così come il braccetto della sospensione anteriore destra, ed ha costretto tutti i suoi colleghi ad una attesa di cinque minuti nei box prima di poter tornare in pista ed attendere qualche giro prima di mettere nella corretta finestra di esercizio gli pneumatici.

Tornando a scorrere la classifica dei tempi troviamo Frederik Vesti autore del quarto riferimento. Il pilota della ART Grand Prix, dopo un primo weekend a Barcellona decisamente opaco, è chiamato al riscatto in Francia ed oggi ha pagato un ritardo di 3 decimi dalla prestazione firmata Hauger.

Quinto crono per Victor Martins che conferma anche al Paul Ricard il buon feeling con la monoposto della MP Motorsport già visto al Montmelò, mentre alle spalle del campione 2020 della Formula Renault Eurocup ha finalmente lasciato il segno Jak Crawford.

Lo statunitense della Hitech GP, reduce da un ottimo weekend in Euroformula Open disputato proprio al Paul Ricard nel quale ha colto due vittorie, ha occupato provvisoriamente la vetta della classifica per poi retrocedere sino al sesto posto con il crono di 1’51’’995.

Alex Smolyar è stato il primo a non infrangere il muro dell’1’52’’ ed ha chiuso con un gap di 7 decimi dalla vetta mettendosi davanti ad un Edgar davvero costante ed al duo Jenzer rappresentato da Williams e dalla new entry Hoggard.

Fuori dalla top ten Matteo Nannin che ha completato il turno di Libere con il tredicesimo crono in 1’52’’397.

I piloti della Formula 3 torneranno in pista alle 13:50 per disputare le qualifiche che determineranno la griglia di partenza di Gara 3.

 

condividi
commenti
F3: Correa ritorna nella Sauber young driver academy
Articolo precedente

F3: Correa ritorna nella Sauber young driver academy

Articolo successivo

F3, Paul Ricard: Vesti torna a ruggire e conquista la pole

F3, Paul Ricard: Vesti torna a ruggire e conquista la pole
Carica i commenti