F2 e F3 cambiano format: di nuovo insieme nel 2022

Il flop del format proposto nel 2021 ha spinto gli organizzatori della Formula 2 e della Formula 3 a fare marcia indietro. Dal 2022 le categorie correranno daccapo insieme e ci saranno solo due gare per weekend.

F2 e F3 cambiano format: di nuovo insieme nel 2022

Il tentativo, maldestro, è durato un solo anno. Dalla prossima stagione Formula 2 e Formula 3 torneranno a correre negli stessi appuntamenti come categorie di supporto alla Formula 1 ed il format di gara tornerà al passato con 2 gare nel weekend.

L’esperimento di quest’anno, con le categorie separate, 3 gare per weekend e doppia inversione della griglia di Gara 1 e Gara 2, era stata pensata per una teorica riduzione dei costi, ma nella realtà dei fatti il nuovo format non ha inciso per nulla sulle casse dei team ed ha lasciato scontenti piloti e pubblico.

Dal prossimo anno si torna all’antico. Entrambe le categorie disputeranno una sessione di prove libere di 45 minuti, una sessione di qualifiche di 30 minuti, una Sprint Race ed una Feature Race.

La griglia di partenza della Sprint Race sarà determinata in Formula 2 dall’inversione dei tempi dei primi 10 classificati in qualifica, mentre in Formula 3 l’inversione sarà estesa ai primi 12.

Stefano Domenicali ha approvato con soddisfazione il ritorno all’antico: “Siamo lieti di annunciare le modifiche al format del weekend per la Formula 2 e 3 per la prossima stagione e sono grato a Bruno ed alle squadre per i loro sforzi per fare in modo che questo fosse possibile”.

“La stagione 2021 è stata estremamente emozionante e il talento in mostra in entrambi i campionati è incredibile. Vogliamo garantire a tutti i nostri fan il massimo dell'intrattenimento durante un weekend e riunire i campionati nel 2022 fornirà più azione durante i nostri eventi e garantirà ai nostri fan un'attività che li terrà impegnati ed entusiasti."

Bruno Michel ha sottolineato: “Nel 2021 abbiamo introdotto un nuovo forma di gara e abbiamo scelto di far correre separatamente la F2 e la F3, principalmente per tenere sotto controllo i costi. Tuttavia, anche se dal punto di vista sportivo questo nuovo format ha funzionato abbastanza bene, abbiamo capito che c'era un lasso di tempo troppo esteso tra un evento e l'altro, il che non era ideale per le squadre, i piloti e i tifosi”.

“Allo stesso tempo c'è stata una forte volontà da parte delle diverse parti interessate di far correre di nuovo insieme F1, F2 e F3. Dopo un'attenta considerazione, insieme alla FIA, abbiamo deciso di cambiare i regolamenti sportivi di conseguenza. Questa è una grande notizia per i fan perché stiamo migliorando l'esperienza complessiva del weekend dei Gran Premi di F1 avendo tutti e tre i campionati che corrono insieme in più eventi possibili”.

Il promoter della Formula 2 e della Formula 3 non ha ancora reso noto gli appuntamenti in calendario che saranno di supporto alla Formula 1.

condividi
commenti
Sochi: la pioggia preoccupa per sabato, anticipata Gara 1 di F3

Articolo precedente

Sochi: la pioggia preoccupa per sabato, anticipata Gara 1 di F3

Articolo successivo

F3: Hauger chiude i giochi in anticipo in Gara 1 a Sochi

F3: Hauger chiude i giochi in anticipo in Gara 1 a Sochi
Carica i commenti